• 19 Luglio 2024 02:07

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Digitalizzazione nei porti: scatta la collaborazione pubblico-privati

Al via la terza edizione del Corso per il personale operativo delle agenzie marittime. Il ruolo determinante delle Capitanerie

La digitalizzazione portuale e l’importanza della sinergia pubblico-privato. Questi i temi al centro della terza edizione del Corso per il personale operativo delle agenzie marittime che verrà inaugurata ufficialmente oggi dall’Ammiraglio Ispettore della Capitaneria di porto; Direttore marittimo della Liguria, Piero Pelizzari.

Il corso è un unicum a livello nazionale sia perché vede per la prima volta la cooperazione di tre realtà importanti, quelle di Genova, Savona e La Spezia, sia perché si basa su una collaborazione ormai collaudata fra pubblico e privato. Da un lato, le Associazioni degli Agenti Marittimi, dall’altro, il Corpo delle Capitanerie di Porto che mette a disposizione del Corso l’intero personale docente rappresentato da personale del Corpo.

Il Corso per il personale operativo delle agenzie marittime, che nelle precedenti edizioni ha annoverato più di 150 iscritti, verrà presentato oggi in anteprima alla presenza del Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Edoardo Rixi, nel corso di un seminario a porte chiuse, moderato da Gian Enzo Duci, agente marittimo e docente universitario, al quale parteciperà il Commissario dell’AdSP del Mar Ligure Occidentale, Paolo Piacenza e il Presidente dell’AdSP del Mare Ligure Orientale, Mario Sommariva. Inoltre saranno presenti i tre Presidenti delle Associazioni degli Agenti Marittimi coinvolte: Paolo Pessina per Genova, Fabio Pollero per Savona e Giorgia Bucchioni per La Spezia.

Obiettivo del corso, che avrà un’impostazione pratica ed interattiva, è anche il confronto costruttivo tra pubblico e privato, tra il personale del Corpo e gli operativi delle agenzie marittime che quotidianamente interagiscono nel disbrigo delle pratiche di arrivo e partenza nave, nell’ottica che le procedure sono soggette ad un processo di aggiornamento continuo volto al miglioramento degli standard e dell’efficienza complessiva del sistema.