• 19 Luglio 2024 01:19

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Costa Crociere premiata con il “Best Improvement of D&I on the workplace”

La Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea ha conferito il prestigioso riconoscimento alla compagnia italiana per la sua policy a favore delle persone transgender

Genova – Costa Crociere ha ricevuto il premio Best Improvement of D&I on the workplace” dalla Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea, in carica attualmente al Belgio.

Questo importante riconoscimento nell’ambito della D&I (Diversity & Inclusion) viene assegnato alle aziende del settore marittimo che si sono distinte per promuovere e affermare la parità di genere e la diversità all’interno delle loro organizzazioni, integrandole pienamente nei processi decisionali.

In particolare, Costa Crociere è stata riconosciuta per la sua policy Transgender in the workplace, il cui obiettivo è quello di garantire che le persone transgender ricevano un trattamento equo e paritario sul posto di lavoro, sia a bordo delle navi sia negli uffici a “terra”.

Il premio è stato consegnato a Bruxelles dall’on. Paul Van Tigchelt, Vice Primo Ministro e Ministro del Mare del Nord del Regno del Belgio, a Stephane Codeluppi, Development and D.E.I. Manager di Costa Crociere, accompagnato da Bernard Vanheule, Costa & Carnival Corporation EU Affairs Director.

Questo riconoscimento è un’ulteriore conferma di come la cultura della diversità e dell’inclusione sia parte del DNA di Costa Crociere. Nello specifico la nostra politica sui transgender fornisce linee guida chiare e concrete, che contribuiscono a creare un ambiente di lavoro confortevole e inclusivo per le persone transgender. Queste iniziative hanno effetti positivi per i dipendenti, migliorando il loro benessere, ma anche per l’azienda, perché rafforzano il senso di appartenenza, la reputazione e la capacità di attrarre nuovi talenti. Non solo: policy come la nostra possono essere utili per favorire un cambiamento più ampio all’interno della società in cui viviamo” – ha dichiarato Stephane Codeluppi, Development and D.E.I. Manager di Costa Crociere.

Da molti anni Costa Crociere è impegnata a promuovere la D&I all’interno della sua organizzazione di bordo e di terra. Dal 2015 la compagnia italiana ha perseguito un approccio strutturato, grazie alla nomina di un Diversity & Inclusion Manager, che ha il compito di valutare le politiche e le iniziative interne, implementare nuove iniziative, nonché monitorare e misurare i progressi. Dal 2018 la diversità è diventata ufficialmente uno dei valori aziendali. Costa collabora con diverse organizzazioni esterne per affrontare i temi della D&I e si impegna a garantire pari opportunità e a evitare qualsiasi tipo di discriminazione. La cultura della diversità e dell’inclusione è stata anche profondamente integrata nella comunicazione interna dell’azienda e nel processo di acquisizione dei talenti.

I D&I Honours sono stati istituiti dalla Women’s International Shipping & Trading Association (WISTA) Belgium con il sostegno di WISTA International, della piattaforma Women in Transport – EU della Commissione europea, della Presidenza belga del Consiglio dell’Unione Europea e di numerosi stakeholder del trasporto marittimo.