• 23 Febbraio 2024 07:09

Comitato di Gestione, aggiudicate manovre ferroviarie Genova e riconosciuti contributi CULMV per 2,6 milioni di euro

Savona, via libera condizionato per differimento scadenze licenze turistico balneari al dicembre 2024

Genova – L’odierno Comitato di Gestione ha approvato l’affidamento in favore del costituendo RTI Fuorimuro Shunting&Rail del servizio di manovra ferroviaria per una durata di 5 anni, oltre opzione di rinnovo per ulteriori 2 anni, per un valore complessivo massimo di circa 61,6 milioni di euro. Nel modello operativo del servizio presentato in sede di gara, particolare riguardo è stato attribuito alle soluzioni green per il benessere del personale addetto e del contesto urbano prevedendo, tra le altre misure, l’utilizzo di sistemi di catalizzatori fumi e start/stop per ridurre ulteriormente le emissioni in atmosfera e i consumi energetici.

L’incremento del trasporto ferroviario delle merci rientra nelle strategie dell’AdSP verso una maggiore sostenibilità ambientale della logistica, in linea con l’obiettivo dell’UE di trasferire su ferro il 30% del traffico merci su strada entro il 2030.

Per quanto riguarda il sostegno al lavoro portuale, il Comitato ha riconosciuto alla CULMV “Paride Batini” un contributo pari a euro 772.340 relativamente ai costi sostenuti nel periodo aprile – giugno 2023 per il reimpiego in altre mansioni del personale inidoneo al lavoro portuale e un contributo di euro 1.840.500 relativo alle minori giornate registrate nel periodo gennaio – ottobre 2023 motivate dalle condizioni geo-politiche del contesto internazionale che aggiungono nuove pressioni sugli scambi commerciali globali, in attuazione di quanto disposto dall’art. 199 dl 34/2020 e s.m.i.

Nel comprensorio dei porti di Savona e Vado, in tema di concessioni demaniali con finalità turistico-ricreative la cui scadenza è fissata alla fine di quest’anno, in considerazione dell’attuale incertezza del quadro normativo e giurisprudenziale, e al fine di contemperare i principi di imparzialità, trasparenza, pubblicità, efficacia ed economicità dell’agire amministrativo con l’esigenza di evitare situazioni di occupazione abusiva del demanio marittimo, il Comitato di Gestione ha espresso parere favorevole al differimento del termine di scadenza delle suddette concessioni al 31 dicembre 2024, previo specifico procedimento ad evidenza pubblica. Al riguardo, il Comitato ha altresì specificato che i titoli concessori dovranno contenere specifiche clausole di risoluzione automatica nel caso in cui venissero presentate eventuali istanze che dovessero essere ritenute preferibili a seguito di idonea comparazione.

Sempre nel savonese, via libera del Comitato di Gestione al rilascio di autorizzazione ad Anas s.p.a. per la cantierizzazione dell’intervento di risanamento di un tratto del Viadotto S.S. 1 Aurelia in Lungomare Matteotti affidato alla MGA Manutenzioni Generali Autostrade S.r.l.

Infine, sono stati approvati ulteriori provvedimenti relativi al rilascio e rinnovo di concessioni, licenze ed autorizzazioni ex art. 24, ex artt. 45 bis, art. 38 e art. 46, nonché iscrizioni nel Registro ai sensi dell’art. 68 del Codice della Navigazione. In particolare, è rilasciata nuova licenza al Consorzio Per Genova Breakwater per l’impianto di cantiere temporaneo per la prefabbricazione dei cassoni per la Nuova diga foranea di Genova presso la testata della piattaforma multipurpose a Vado Ligure. Inoltre, presso il comparto industriale del porto di Genova, è stata rilasciata concessione ventennale a SAVI S.r.l. riparatore navale specializzato nel refitting di intere porzioni di navi garantendo così un trend occupazionale positivo con la stabilizzazione di oltre 80 lavoratori.