• 15 Aprile 2024 20:17

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Capri, Giornata Mondiale degli Oceani. Marevivo premia i “Delfini guardiani”

DiAlessandro Cerri

Giu 8, 2012

Più di duecento ragazzini coinvolti nel sea-watching

 

In occasione della Giornata Mondiale degli Oceani, nell’isola di Capri, ad oltre duecento giovanissimi – che hanno seguito nei mesi scorsi il percorso di educazione ambientale – sono stati consegnati durante una cerimonia ufficiale il distintivo di “Delfino Guardiano dell’Isola”, che dà loro il diritto di presentarsi, senza accompagnatori adulti, alla Capitaneria di Porto o ai Comuni per segnalare eventuali problemi di carattere ambientale.

In questi mesi, i ‘futuri delfini’ sono stati impegnati in escursioni sulle spiagge, in incontri con pescatori e artigiani locali e coinvolti nella conoscenza diretta dell’ambiente marino, attraverso l’attività di sea-watching. Hanno avuto anche la possibilità di avvicinarsi a sport come la subacquea, la vela e l’arrampicata. Insomma, dalle lezioni sul ponte di comando delle motonavi alle scoperte dei segreti racchiusi nelle rocce e nella flora mediterranea: ormai i “Delfini Guardiani” sono diventati dei veri piccoli esperti e, soprattutto, hanno capito che tocca impegnarsi in prima persona per la tutela del proprio territorio.

Capri, Ponza, Sant’Antioco e il prossimo anno anche il Giglio e Lampedusa sono le isole mobilitate per questo progetto realizzato dall’associazione col sostegno economico della Fondazione Peretti e delle amministrazioni locali e che si avvale della collaborazione di molteplici attori impegnati sul territorio.

La scelta di “insegnare il territorio” –  dall’archeologia al mare alla tutela dell’ambiente in generale –  è volta a sollecitare il senso civico e di appartenenza delle nuove generazioni: solo una coscienza diffusa, che parta dai più giovani, può provocare un cambiamento di rotta, indispensabile per proteggere un territorio tanto prezioso e fragile come le piccole isole del nostro Paese e, di conseguenza, il mare.

Di Alessandro Cerri

Classe 1963, nato a Foggia, giornalista esperto in attività marittime e portuali, ha diversi titoli di laurea come; Scienze dell'Amministrazione, Conservazione dei Beni Culturali "Archeologia Subacquea", Magistrale in Lettere moderne e Magistrale in Giurisprudenza.