• 15 Aprile 2024 20:16

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Bilancio positivo di Nautica Latino e Italmar, al Salone Nautico di Bologna

“C’è forte interesse per i modelli cabinati che seguono la tendenza che predilige l’esperienza con barche adatte al campeggio nautico per più giorni”. Parole di Oscar Latino di  Nautica Latino che al  Salone Nautico Internazionale di Bologna (si chiude il 29 ottobre) rappresenta il marchio e il cantiere Italmar.

“Siamo soddisfatti per la qualità delle relazioni sviluppate e finalizzate commercialmente – sostiene Oscar Latino – Siamo presenti con quattro modelli Italmar: il Walkaround 20 e i Cabin 22, 23 e 24. Quest’ultimo in versione restyling. Un quartetto di forte interesse con un chiaro orientamento dei clienti verso i cruiser, i cabinati generano maggiore attrazione  rispetto ai natanti più piccoli. Registriamo questo forte interesse al turismo esperienziale: in  barca per  più giorni. Un dato centrale che abbiamo già rilevato ai saloni di Cannes e Genova dove abbiamo lavorato molto bene con la nostra offerta di modelli open, walkaround, cabinato e fishing. Abbiamo chiuso contratti e realizzato buone vendite. Con le nostre offerte fiera  a prezzi competitivi e l’offerta di package con motorizzazioni Suzuki insieme a Ruggeri Motori Marini, nostro partner storico”.

Positiva l’esperienza di Bologna: “Un salone che permette di intercettare e relazionarsi con un bacino ampio e interessato di appassionati di Emilia Romagna, Marche, Abruzzo.  Affluenza maggiore nel fine settimana, seppur minore ma qualificata nei giorni feriali. Siamo soddisfatti e  stiamo pensando ai saloni dei primi mesi  del 2024. Saremo presenti a febbraio al Pescare Show di Vicenza  con la promozione di una barca fishing, la Timoner  550 dedicata alla pesca e poi torniamo al SottoCosta di Pescara che si tiene a maggio. Con la speranza – conclude Oscar Latino – di un altro anno interessante e produttivo come il 2023“.