• 15 Aprile 2024 20:20

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

“Benessere e Pet therapy” per la Guardia Costiera di Vieste

DiAlessandro Cerri

Mar 30, 2012

Convegno organizzato dall’Asl Foggia

Questa mattina la Guardia Costiera di Vieste ha partecipato al convegno “Benessere e Pet-therapy”, organizzato dal Servizio Veterinario della ASL di Foggia con l’Università degli Studi di Teramo ed al termine dei lavori, ai numerosissimi scolari delle scuole di Vieste intervenuti all’evento, sono state mostrate da vicino, oltre a rapaci curati e fatti tornare in libertà dai veterinari, quattro esemplari di tartarughe “Caretta-Caretta”, spiaggiate sulle nostre coste, sottoposte alle cure del caso ed ora pronte a riprendere il largo in mare.

I bambini si sono mostrati entusiasti alla vista di questi grandi rettili, alcuni lunghi più di 50 cm e con un peso intorno ai 50 kg e si sono trattenuti molto per fotografarli ed osservarli, come mai era loro successo prima. Le tartarughe, poi, all’interno di grandi vasche, sono state trasportate a bordo delle motovedette della Guardia Costiera, dei Carabinieri di Manfredonia e di un gommone della Guardia di Finanza, seguite dagli attenti veterinari e dal personale militare imbarcato. Raggiunto il largo, lontano da possibili pericoli derivanti dalle reti da posta, sono state rimesse in acqua e, come se non vedessero l’ora di tornare in mare, si sono allontanate, nuotando con vigore e riappropriandosi senza problemi del loro naturale habitat.

Questa operazione conclude così il naturale impegno di coloro che operano in mare e che hanno il compito di salvaguardare l’ambiente marino, intervenendo in caso di pericolo, ma anche adoperandosi per preservarlo e ripopolarlo.

Di Alessandro Cerri

Classe 1963, nato a Foggia, giornalista esperto in attività marittime e portuali, ha diversi titoli di laurea come; Scienze dell'Amministrazione, Conservazione dei Beni Culturali "Archeologia Subacquea", Magistrale in Lettere moderne e Magistrale in Giurisprudenza.