• 21 Aprile 2024 03:24

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Attività di vigilanza pesca e contrasto all’abusivismo dalla Guardia Costiera di Vieste

Nelle scorse settimane, i militari appartenenti a tutti gli Uffici del Circondario Marittimo di Vieste, nell’ambito delle prerogative istituzionali di vigilanza e controllo sul territorio, hanno posto in essere una serie di attività tese a verificare il rispetto della normativa vigente in materia di pesca, nello specifico i “flussi” legati alla tracciabilità del prodotto ittico lungo tutta la filiera e la lotta contro l’abusivismo della pesca.

Nell’ambito della detta attività di contrasto all’abusivo esercizio dell’attività alieutica sono stati sequestrati, in mare lungo la costa del nord Gargano – tra Lesina e Peschici – complessivi 1000 metri di reti a tramaglio da posta e n. 20 nasse per mancanza dei prescritti segnalamenti e indicazioni previsti dalla normativa nazionale, oltretutto, tali strumenti della pesca abusivi costituivano un pericolo per la sicurezza della navigazione.

Nella giornata di ieri, 27 marzo, a seguito di attività di vigilanza e controllo sul territorio, sono stati, inoltre, effettuati controlli a due diversi operatori di distribuzione del settore pesca – nel Comune di Lesina – ai quali sono stati comminati due verbali amministrativi per complessivi 3.000 euro in violazione degli obblighi previsti dalle norme in materia di etichettatura e tracciabilità e sugli obblighi relativi alla informazione al consumatore finale.

La mancanza della prescritta obbligatoria documentazione, inerente partite di prodotti della pesca e dell’acquacoltura, che devono essere rintracciabili in tutte le fasi della produzione, della trasformazione e della distribuzione, dalla cattura o raccolta alla vendita al dettaglio, ha portato inoltre al sequestro del detto prodotto ittico, nello specifico 1490 kg di molluschi bivalvi (Chamelea Gallina).

Il prodotto ittico, a seguito di dichiarazione di idoneità al consumo da parte del servizio veterinario della AUSL di Foggia, sarà devoluto in beneficienza ad Enti Caritatevoli del territorio.

La Guardia Costiera, sensibilizzando tutti i consumatori sulla necessità di acquistare sempre prodotto di cui sia certificata l’origine e la qualità, informa che – in considerazione delle imminenti festività Pasquali – l’attività lungo la filiera ittica, a tutela della salute e del consumatore, e la lotta alla pesca illegale proseguiranno anche nei prossimi giorni.