Manfredonia, dall’Europa finanziamento per il settore pesca

Manfredonia

Oltre 840 mila euro per il partenariato Ap, Comune e organizzazioni dei pescatori

Infrastrutturazione a servizio della marineria di Manfredonia. È quanto sarà realizzato con il finanziamento da 841.598 euro ottenuti nell’ambito della misura 3.3 “Porti, luoghi di sbarco e ripari di pesca” del PO FEP 2007/2013 dall’Ap di Manfredonia, capofila di un partenariato con Comune e Organizzazioni dei Pescatori. Gli interventi riguarderanno la sistemazione e il completamento dell’area collegata al Mercato ittico, “situata – come spiega il commissario dell’ente, Gaetano Falcone – in una posizione strategica all’interno dell’area portuale, sulla Banchina di Tramontana, con servizi funzionali alle attività di pesca e di potenziamento dell’intero settore. “Oggi, finalmente, si potranno dare ai pescatori e agli addetti ai lavori risposte concrete che si attendevano da decenni:bagni pubblici, magazzini e luoghi dove poter riparare le reti. Si tratta di iniziative tese a migliorare la quantità e qualità delle strutture e dei servizi a terra, con un impatto diretto sui costi di gestione dell’attività di pesca e un miglioramento della sicurezza e delle condizioni di lavoro”, sottolinea Falcone. Tra gli interventi previsti l’adeguamento dei punti di sbarco alla normativa vigente in materia di sicurezza alimentare, riqualificazione delle banchine, per la messa in sicurezza dei pescatori durante la fase di sbarco e di lavoro, nonché il miglioramento dei servizi a terra sulla banchina di Tramontana e sul Molo di Levante. A disposizione degli oepratori saranno messi a disposizione magazzini per migliorare le condizioni igieniche della conservazione, diminuirne l’usura dovuta alla prolungata esposizione alle condizioni atmosferiche e ridurre la possibilità di sottrazione delle reti e degli attrezzi di lavoro, ad oggi lasciati incustoditi sulle banchine.