Cambio della guardia alla Capitaneria di porto di Torre del Greco

IMG-Pass_Cons_2014

Si svolgerà il prossimo 5 settembre il passaggio di consegne al comando della Capitaneria di Porto di Torre del Greco tra il Capitano di Fregata (CP) Antonio Cacciatore ed il Capitano di Fregata (CP) Rosario Meo. Il Comandante Cacciatore, dopo due anni, termina il suo incarico confortato dai lusinghieri risultati ottenuti nella direzione della Capitaneria corallina. Fra i tanti, occorre ricordare la definitiva risoluzione della problematica legata all’acquisizione della nuova sede della Guardia Costiera torrese. Grazie alla sinergica e costante collaborazione istituzionale con il Comune di Torre del Greco, gli uffici della Guardia Costiera dal gennaio 2013 si sono trasferiti presso uno storico edificio comunale sito all’interno degli ex Molini Marzoli, allontanando, definitivamente, il già annunciato declassamento dell’ufficio marittimo corallino. Tra le principali attività meritevoli di menzione, le numerose operazioni di soccorso ed assistenza a bagnati e diportisti che sono state effettuate, non solo nel corso nel periodo estivo, ma durante tutto l’anno, grazie alla prontezza di impiego continuativo di mezzi navali ed uomini del Compartimento Marittimo.   Il litorale rientrante nel Compartimento Marittimo di Torre del Greco, in particolar modo nel periodo estivo, è stato costantemente presidiato dal personale della Guardia Costiera, consentendo un controllo capillare delle attività legate alla balneazione ed alla sicurezza della navigazione, ma anche quelle connesse alla filiera della pesca, partendo dal monitoraggio a mare ed in porto dei pescherecci, per proseguire presso i rivenditori commerciali, a tutela del consumatore finale. Numerosissime sono state le attività in tal senso svolte nel biennio, grazie anche alla preziosa collaborazione delle altre forze di polizia presenti sul territorio. Lusinghieri risultati sono stati raggiunti sotto il profilo della lotta all’inquinamento marino e della tutela dell’ambiente costiero, tramite una sistematica e costante attività di monitoraggio e repressione degli scarichi abusivi in mare, che ha contribuito a consentire  lo storico risultato della balneabilità delle acque del litorale torrese, oramai assente da più di un decennio. Numerosissimi, infatti, sono stati gli interventi lungo tutto il litorale di competenza, cui ha fatto seguito una incisiva azione repressiva nei confronti dei responsabili delle violazioni, con l’elevazione di verbali di illecito amministrativo e con il deferimento dei responsabili alla competente Autorità Giudiziaria. Straordinario, in termini numerici e di servizi resi all’utenza, è stato lo sforzo profuso a favore della Gente di Mare iscritta nelle matricole di Torre del Greco, quantificabile in circa 25.000 unità attive. A seguito di numerose novità normative, è stata potenziata e riorganizzata l’aliquota di personale della Capitaneria di Porto destinata all’Ufficio Gente di Mare, operando anche una ristrutturazione dei relativi locali, al fine di offrire complessivi migliori servizi all’utenza. Grazie a questo nuovo assetto, con  ricezione del pubblico giornaliera, incluse  alcune fasce orarie pomeridiane, tutte le migliaia di certificazioni richieste dagli utenti sono state rilasciate nei tempi previsti dalla legge e numerosissime nell’arco di 24 ore per coloro in possesso di un comunicazione di pronto imbarco delle compagnie armatoriali. Tutte le principali linee di attività istituzionali rese dalla Capitaneria di Porto corallina a servizio della collettività, sia sotto il profilo operativo che amministrativo, sono state nel complesso incrementate di circa il 30%, nonostante il minor personale in organico e le riduzioni  sulle assegnazioni dei pertinenti fondi a causa dei noti tagli alla spesa pubblica. Il Comandante Cacciatore andrà ad assumere nuovi incarichi presso la Direzione Marittima – Capitaneria di Porto di Palermo. Il Comandante Rosario Meo  è originario della provincia di Napoli . Ha 45 anni, laureato in giurisprudenza ed è sposato con due figli. Proviene dalla Capitaneria di porto di Napoli, dove ha assolto l’incarico di Capo Servizio Demanio, Ambiente e Contenzioso. Nei suoi precedenti incarichi ha comandato il porto di Maratea, ha prestato servizio nei porti di Pesaro, Porto Empedocle e Salerno, distinguendosi per la particolare attività compiuta a tutela dell’ambiente marino e costiero. Per le sue spiccate doti e professionalità in campo ambientale ha prestato servizio al Ministero dell’ Ambiente, presso il Reparto Ambientale Marino delle Capitanerie di Porto, ricevendo diverse attestazioni di merito a seguito di brillanti risultati ottenuti. La cerimonia ufficiale del passaggio di consegne, presieduta dal Contrammiraglio (CP) Antonio Basile, Direttore Marittimo della Campania, avrà luogo Venerdì prossimo a partire dalle ore 11:00 sul piazzale antistante il Circolo Nautico di Torre del Greco, alla presenza delle più importanti autorità civili, religiose e militari dell’ambito di giurisdizione del Compartimento marittimo torrese.