• 23 Febbraio 2024 08:11

The Italian Sea Group: procede la costruzione del quinto motor yacht Tecnomar della serie EVO120

Il varo dello yacht e consegna sono previsti entro la fine del primo semestre del 2025

Marina di CarraraProcede nel pieno rispetto del timing stabilito, la produzione del quinto esemplare del M/Y EVO 120 Tecnomar, brand di The Italian Sea Group. L’ispirazione automotive delle linee esterne e la silohuette slanciata definiscono uno stile ultramodern immediatamente riconoscibile che rende lo yacht unico e all’avanguardia nel panorama della nautica contemporanea.

La linea EVO120, perfetta sintesi tra stile e funzionalità, efficienza ingegneristica e design all’avanguardia, continua a conquistare armatori di ogni parte del mondo grazie al suo spirito sportivo e le alte performance”- afferma Giovanni Costantino, Founder & Ceo di The Italian Sea Group– “Le competenze e la passione per il nostro lavoro ci permettono di raggiungere i più ambiziosi obiettivi e di rispettare sempre le alte aspettative dei nostri clienti nel rispetto della qualità, del timing e dell’attenzione al dettaglio, pilastri fondamentali del nostro modello di business.”

Con scafo e sovrastruttura in alluminio, EVO120 sottolinea l’attenzione costante del Gruppo all’ambiente ed alla sostenibilità.

Il main deck dello yacht ospita un’area lounge esterna e una sala da pranzo, elegantemente separate dalla zona living, mentre il sun deck presenta una piscina “infinity” e la timoneria che, anche se completamente integrata nel design filante dell’andamento delle fiancate, garantisce un’ottima visibilità.

Nel lower deck è posizionata la cabina armatore a tutto baglio, una cabina VIP, una guest e una massage room con sauna.

L’interior design dialoga con le linee esterne in modo organico: forme sinuose e curvilinee si fondono abilmente con altre più decise e scolpite. Gli arredi completamente custom, anch’essi ispirati al mondo del design automobilistico, sono il frutto di un’abile artigianalità tipicamente italiana.

L’area dedicata all’equipaggio si trova a prua, mentre la poppa ospita la zona di storage per toys e tender.

Ai lavori appena conclusi di costruzione di scafo e sovrastruttura seguirà la realizzazione e l’ottimizzazione degli impianti e poi le attività di allestimento.