• 19 Maggio 2024 06:39

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

528 destinazioni, 20 nuove unità in servizio

 

Con il trasferimento in acque europee di 79 navi provenienti dalle stagioni crocieristiche nei Caraibi, America Latina, Africa e Asia la flotta totale di unità operanti nella regione raggiungerà questa estate 206 navi, appartenenti a 64 compagnia, in servizio su ben 528 destinazioni tra il Mediterraneo e l’Artico.

Sono i dati presentati oggi dall’Europea Cruise Council (ECC) e dalla Cruise Line International Association (Clia) che sottolineano l’arrivo di 20 nuove unità, di cui 13 riammesse in servizio con nuovi operatori. Inoltre sono tre le compagnie di navigazione che hanno iniziato l’attività nel mercato europeo e sono quattro le nuove destinazioni europee aperte al traffico crocieristico.

“Il numero di nuove destinazioni, di nuove compagnie e di nuove navi che quest’anno stanno entrando in servizio in Europa – ha spiegato il presidente di ECC, Manfredi Lefebvre d’Ovidio – costituiscono tutti un’ulteriore dimostrazione di come le crociere stiano crescendo e continueranno a crescere nella regione, sulla base dell’offerta unica dell’Europa in termini della sua ricchezza culturale, della sua varietà geografica e delle sue consolidate tradizioni marittime nonché della sua competenza nell’ospitalità e nel servizio”.