Wood Forever Pact tra i criteri di valutazione del RINA Green Plus

rina1-350x244

Sabato 28 Settembre, a bordo dell’Ocean Paradise, 55 metri dei cantieri Benetti, si è tenuto un evento in grado di lasciare una notevole impronta green sui ponti dei grandi yacht.: la società leader di classificazione RINA Services e la Prince Albert II di Monaco hanno unito le forze per la promozione di un utilizzo sostenibile del legno  nell’industria dello yachting.  L’accordo, firmato da Ugo Salerno, CEO e Chairman RINA, e dal CEO e vice presidente della fondazione Bernard Fautrier  in presenza del Principe Alberto II di Monaco, oltre a diverse iniziative congiunte per la sensibilizzazione del mondo della nautica sulla difesa dell’ambiente, prevede l’incorporazione del Wood Forever Pact all’interno dei criteri di valutazione per l’assegnazione della ormai famosa notazione ambientale Green Plus RINA. Presenti all’evento il Presidente del Kazakistan, Nursultan Nazarbayev, il Ministro del Turismo delle Mauritius Karl Mootosamy e l’Ambasciatore Italiano a Montecarlo Antonio Morabito oltre alla partecipazione dell’AD di Benetti Vincenzo Poerio e del Presidente del Gruppo Azimut Benetti, Paolo Vitelli. I costruttori che aderiscono al patto, si impegnano così ad adottare una policy di acquisto responsabile del legno utilizzato per la costruzione di yacht, allo scopo di combattere la deforestazione migliorando di conseguenza le condizioni di vita delle comunità coinvolte nella raccolta delle materie prime.  La notazione Green Plus è, una notazione di classe volontaria dedicata al mondo dello Yachting basata su un indice di performance ambientali che valutano soluzioni progettuali, equipaggiamenti di bordo e procedure operative volte alla riduzione delle emissioni fino al livello minimo richiesto dai regolamenti internazionali.