VOLONTARIATO & SOLIDARIETÀ – BNI Italia in aiuto dei giovani

iniziativa-bni-2

L’iniziativa benefica si chiama ‘Business Voices’ e in un anno ha già realizzato 20 progetti.

I Membri italiani di Business Network International - l’organizzazione di scambio referenze più grande e di successo al mondo-, si ritrovano in gruppi (Capitoli) per aiutarsi a fare business con il passaparola.

E ora ci mettono anche il cuore. Il direttore nazionale di BNI Italia Paolo Mariola presenta questa nuova realtà del mondo del volontariato.  I primi progetti sono stati sviluppati dai Capitoli nati in Piemonte.  

Non solo si ritrovano in gruppi (Capitoli) e si scambiano le referenze per aiutarsi a fare business grazie al passaparola, ora i Membri italiani di Business Network International – l’organizzazione di economia collaborativa più grande e di successo al mondo – ci mettono anche il cuore.

Seguendo l’esempio delle altre nazioni dove BNI è presente, i Membri italiani hanno infatti avviato anche nel nostro Paese il progetto di solidarietà denominato Business Voices, un   movimento no-profit orientato a realizzare progetti educativi e formativi dedicati al supporto di scuole e giovani,  non tramite la donazione di denaro ma mettendo a disposizione il talento, la disponibilità, la competenza e il tempo degli aderenti al Movimento.

In pratica i Membri dei Capitoli si rendono disponibili per risolvere piccole e grandi cause dedicando la loro professionalità in vari ambiti.

Complessivamente, in un anno le iniziative di volontariato realizzate sono state una ventina e hanno riguardato diversi ambiti della educazione e formazione dei ragazzi (dalla decorazione con murales di una sala Giochi all’orientamento ai ragazzi di una scuola media, dal progetto pilota di Judo contro il bullismo alle sedute di ippoterapia o alle donazioni di materiali di consumo), in prevalenza in Piemonte, nelle province di Cuneo, Asti e Vercelli dove Business Voices ha preso avvio il 30 Settembre 2016.

Venerdì 29  settembre 2017 i progetti sono stati presentati con un evento che ha visto ospiti d’onore Daniele Cassioli, campione del mondo di sci nautico e fisioterapista, non vedente dalla nascita, e la prima ballerina interprete del Teatro Alla Scala di Milano, étoile della danza italiana nel mondo e presidente dell’associazione e movimento culturale “Pensare oltre” Elisabetta Armiato.

Spiega il National Director BNI Italia Paolo Mariola: “Fare business significa non soltanto curare il fatturato, ma anche il contesto sociale in cui si è inseriti. In BNI siamo  infatticonvinti che il business deve essere qualcosa che migliora anche la vita delle persone. Per questo ogni gruppo attivo in BNI è chiamato a realizzare la mission di Business Voices. Abbiamo scelto la scuola come contesto dove portare il nostro contributo volontario e gratuito perché è lì che si formano gli uomini e le donne che domani saranno manager, professionisti e imprenditori e BNI intende portare loro il modello di un nuovo modo di fare economia, non fondata sulla competitività, ma sulla collaborazione. Aiutiamo insomma i ragazzi di oggi a diventare imprenditori buoni di domani, ovvero capaci di lavorare su basi etiche e di cultura delle relazioni umane autentiche”.

Business Voices è un’iniziativa della BNI Foundation, presieduta da Ivan e Beth Misner , che dal 1998 supporta progetti finalizzati alla formazione e all’educazione dei giovani.

BNI è nata negli Usa nel gennaio 1985 per opera di un consulente d’azienda, Ivan Misner, motivato dalla volontà di allargare il proprio giro d’affari.

Nel 2016 le referenze scambiate dai Membri BNI globalmente hanno generato più di 10,9 miliardi di euro di business con oltre 220mila membri suddivisi in 7.990 Capitoli in dozzine di Stati nei 5 continenti.

In Italia, BNI arriva proprio grazie a Mariola nel 2003, quando nasce il primo Capitolo a Lainate, in provincia di Milano. Nel corso del 2016 BNI ha generato in Italia, tramite lo scambio di referenze tra i Membri, business per oltre 110 milioni di euro. Dopo una prima espansione nelle regioni del Nord Ovest del Paese, BNI ha iniziato a mettere radici anche in altre zone d’Italia e oggi è presente in 14 Regioni, accogliendo al suo interno un numero sempre maggiore di Membri. A settembre  2017 erano 6.700 suddivisi in oltre 213 Capitoli attivi in varie province (44 Region).