Vita Convertino nel Comitato portuale di Napoli

Vita Convertino, della Filt Cgil di Napoli, è stata eletta nel Comitato portuale, quale rappresentante delle lavoratrici e dei lavoratori dell’Autorità portuale del capoluogo campano. È la prima donna del Comitato portuale ad essere eletta con larghissimo consenso (con il 73% dei votanti). “Un risultato sicuramente importante e significativo, che vuole e deve parlare all’insieme di lavoratrici e lavoratori dell’Autorità portuale e del porto di Napoli nel suo complesso. La Filt, assieme a Convertino, si muoverà e lavorerà nel Comitato portuale, con spirito unitario e su precise scelte e indirizzi. Oggi è indispensabile e necessario tenere forte l’unità dei lavoratori e delle organizzazioni sindacali, a partire da quelle confederali, di fronte agli attacchi nei confronti del mondo del lavoro”, afferma, in un comunicato, la Filt locale. “Lo sciopero unitario dei porti ha affermato con forza l’urgente necessità di una riforma vera, che ne rilanci le funzioni strategiche, a partire dallo scalo napoletano e dei porti della Campania. Il lavoro, la sua difesa, la sua dignità, la sua centralità e gli investimenti, a partire da quelli pubblici, sono le priorità assolute per ricollocare Napoli e il suo porto, in una visione sinergica, al centro dei traffici commerciali, crocieristici e di rilancio della cantieristica nel Mediterraneo”, conclude il sindacato dei trasporti cittadino.