Venezia, Cosco interessata a spostare traffici

missione cina_porto ve

Missione in Cina per l’Autorità portuale

Il porto di Venezia stringe ulteriormente i rapporti con la Cina e il Gruppo Cosco. Il presidente dell’Ap, Paolo Costa, il Segretario Generale Claudia Marcolin, accompagnati dal general manager della Coscon Italia, Marco Donati, hanno incontrato a Ghuangzou il CEO di Coscol Mr. Han Guo Min oltreché il vicepresidente Mr. Du Jun Ming per definire i dettagli  dell’avvio di un nuovo servizio di linea di general cargo entro il 2013  che sfrutterà le banchine di porto Marghera. A Shanghai la delegazione ha incontrato la vicepresidente della Coscon  M.me Chen Xiang con l’obiettivo di rinforzare il servizio di feeder già esistente a Venezia.

La Coscon ha  manifestato un interesse specifico per il bacino di utenza dello scalo da estendere con  nuovi collegamenti via treno e navigazione interna verso la Baviera, l’Austria e la Lombardia. L’incontro è servito al Porto di Venezia per informare le compagnie armatoriali cinesi dei risultati recentemente raggiunti a Venezia in tema di accessibilità nautica e ferroviaria, di  riattivazione del punto franco doganale, sul preclearing, e sulle azioni che il  porto di Venezia sta conducendo per contenere i costi che incidono sulle compagnie armatoriali. All’incontro con Coscon era presente anche il direttore del terminal PSA Vecon Paolo Maccarini.