Varo tecnico a Marghera per Costa Favolosa

costa-favolosa-in-bacino-al-momento-del-varo-tecnico

Lusso e rispetto ambientale per l’unità che debutterà nel 2011

Costa Favolosa, la nuova ammiraglia “made in Italy” della flotta Costa ha toccato il mare per la prima volta in occasione della cerimonia del varo tecnico nello stabilimento Fincantieri di Marghera. L’unità (114.500 tonnellate di stazza e 3.780 Ospiti totali) partirà per la sua prima crociera nel luglio 2011, ed è la quarta dell’importante piano di sviluppo della flotta che comprende 5 nuove navi tra il 2009 e il 2012, per un investimento complessivo di 2,4 miliardi di euro. Nella primavera 2012 è prevista la consegna di Costa Fascinosa, gemella di Costa Favolosa, costruita sempre a Marghera. “Nonostante il periodo difficile per il turismo e l’economia stia interessando anche il 2010 – ha dichiarato Gianni Onorato, Direttore Generale di Costa Crociere S.p.A. – il piano di espansione della nostra flotta prosegue. La forza del nostro marchio, garantita da oltre 60 anni di esperienza, e la qualità del nostro prodotto si stanno rivelando elementi vincenti, che sono premiati dalla scelta dei clienti. A conferma di questo anche i risultati positivi ottenuti per le prenotazioni dell’estate 2010, e la previsione di 2,1 milioni di Ospiti Totali nel 2010 per l’intero gruppo, pari a un incremento di circa il 17% rispetto allo scorso anno”.

La cerimonia di varo tecnico di Costa Favolosa ha seguito il protocollo previsto in queste occasioni dalla tradizione marinara. Il direttore del cantiere ha invitato la madrina Beatrice Siri  al taglio del nastro per la rottura della bottiglia di champagne sulla prora di Costa Favolosa. Beatrice Siri, responsabile in Costa Crociere per la costruzione delle nuove navi, ha seguito per conto della compagnia la realizzazione delle ultime sei navi della flotta, inclusa Costa Favolosa, e lo scorso 8 marzo è stata nominata Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana  dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Con il successivo, lento allagamento del bacino in cui la nave ha preso forma in questi mesi, lo scafo ha toccato per la prima volta il mare. Il varo si è concluso con la saldatura di una moneta ai piedi di quello che una volta era l’albero maestro, tradizionale gesto di buon augurio.

Costa Favolosa, come suggerisce il nome, interpreta l’emozione di chi cerca in una crociera la magia e l’incanto di un “castello contemporaneo”, perfetta unione tra atmosfere magiche e le tecnologie più avanzate del divertimento. Con un’offerta di servizi che manterrà fede al suo nome, tra le novità principali della nave ci saranno 6 nuove Suite con veranda e jacuzzi private; una nuova area intrattenimento, per teenager ma non solo, che riunisce il Cinema 4d, il Playstation World, un bar con gelati, bibite e popcorn, una Dance Floor per i ragazzi

Costa Favolosa non sarà all’avanguardia solo dal punto di vista del divertimento, ma anche del rispetto ambientale, da sempre uno degli elementi distintivi del marchio. Anche la nuova ammiraglia della compagnia italiana sarà  predisposta per il “cold ironing”, ovvero il sistema che permette alle navi ferme in banchina di ricevere la corrente da terra, senza dover tenere accesi i motori per alimentare i generatori di bordo.

La costruzione di ogni nave impegna complessivamente circa 3.000 addetti, tra dipendenti Fincantieri e quelli di circa 500 imprese dell’indotto, la maggior parte delle quali sono italiane. Complessivamente dal 2000 al 2012 il piano di investimenti del gruppo Costa  Crociere S.p.A. (di cui oltre al marchio Costa Crociere fanno parte anche AIDA Cruises, leader nei mercati di lingua tedesca, e Iberocruceros, operante nei mercati di lingua spagnola e portoghese) per l’ampliamento della flotta ammonta a  9,3 miliardi di euro.