Varata a Venezia la chiatta per le dighe frangiflutti di Genova

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Un’operazione portuale originale e speciale è stata effettuata al porto commerciale di Venezia- Marghera. Il terminal Multiservice ha varato la chiatta che andrà ad aiutare la messa in sicurezza delle dighe frangiflutti del porto di Genova, un rapporto di collaborazione fra le due “repubbliche marinare”. Il cantiere Marine Tech di Fusina, su commessa della “Grandi lavori Fincosit”, ha prodotto le metà della chiatta denominata GLF 450 del peso complessivo di 380 tonnellate.  Da Fusina le due sezioni longitudinali lunghe 45 metri e larghe 4,50 sono state trasportate via strada con pianali speciali della G.T. E. TRansport di Marghera, alla Banchina Sali della Multi Service, impresa portuale multi-purpose conto terzi, dove sono state assemblate meccanicamente, mediante martinetti idraulici, lungo la banchina. Multi Service e A.C. Expert Marine ing. Alvise Cattaneo hanno quindi imbragato la chiatta unitizzata e mediante l’impiego di quattro gru ad alta portata singola, tre da 120 tonnellate una da 200 tonnellate, hanno effettuato il varo del natante.