Un’educazione finanziaria da campioni: firmato Protocollo d’intesa tra Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio e CONI

8/11/2017  foto di ferdinando mezzelani gmt00393932005777

Al via la collaborazione triennale tra CONI e FEDUF per sensibilizzare gli atleti sui temi della cittadinanza economica, della gestione consapevole del denaro, della pianificazione finanziaria, del risparmio, della legalità economica e della capacità auto-imprenditoriale.

Il primo passo? Un percorso di educazione finanziaria per gli atleti sul portale www.curaituoisoldi.it

Roma, 09 novembre 2017 – Secondo i dati attuali il campione del mondo di pugilato Floyd Mayweather impiega più o meno circa 28 minuti per intascare il salario medio annuo di un normale impiegato. Lo stesso impiegato impiegherà circa 14.000 anni per guadagnare quanto Cristiano Ronaldo. Ma cosa potrebbe succedere ad alcuni atleti, eccellenti nelle loro discipline ma magari un po’ meno attenti dal punto di vista della gestione consapevole dei propri risparmi, qualora cessasse la loro attività agonistica?

«Prevenire possibili comportamenti economici scorretti attraverso l’educazione finanziaria è responsabilità comune del settore bancario e delle istituzioni del mondo dello sport» ha dichiarato Miro Fiordi, Vice Presidente Feduf  «il Protocollo d’intesa tra la Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio e il CONI va infatti in questo senso, con l’obiettivo di sensibilizzare gli atleti, specialmente i più giovani che si affacciano alla professione, sui temi della gestione consapevole del proprio denaro».

«La conoscenza delle regole, il loro rispetto e il costante allenamento sono tre elementi alla base di risultati sportivi eccellenti. Gli stessi concetti e le stesse dinamiche dovrebbero essere applicate dagli atleti anche nella gestione della loro vita economica. Il Protocollo tra CONI e FEDUF vuole essere la cornice entro la quale l’acquisizione di nozioni si accompagna a strumenti dedicati, con l’obiettivo di sensibilizzare gli atleti sulla necessità di affrontare con competenza la gestione del denaro, la pianificazione finanziaria del futuro, la valorizzazione delle capacità auto-imprenditoriali, la coscienza della legalità economica» Questo il commento di Giovanni Malagò, Presidente del CONI.

La prima iniziativa in programma, sotto la direzione del Comitato Scientifico di Feduf, è la realizzazione di un’area riservata dedicata agli sportivi sul portale www.curaituoisoldi.it. All’interno gli atleti potranno familiarizzare con parole di uso comune, quali tasso, mutuo e spread, con le quali ognuno di noi deve confrontarsi quotidianamente, soprattutto in vista di guadagni ingenti e di spese significative.

Nei prossimi mesi, anche in collaborazione con le banche che collaborano con  Feduf, saranno inoltre organizzate iniziative sul territorio per incontrare i giovani atleti e i loro allenatori, allo scopo di avvicinarli al tema anche attraverso l’incontro con esperti con i quali approfondire gli argomenti di maggiore interesse.

La Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio, creata dall’Abi, diffonde l’educazione finanziaria nel Paese in un’ottica di cittadinanza consapevole e di legalità economica. Opera in stretta collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e gli Uffici Scolastici sul territorio e diffonde, nelle scuole di ogni ordine e grado a livello nazionale, programmi didattici innovativi nella forma e nei contenuti, anche attraverso l’organizzazione di eventi per gli studenti, gli insegnanti e i genitori. Obiettivo della Fondazione, aperta anche alla partecipazione di soggetti non bancari, è il coinvolgimento di tutti gli attori interessati a diffondere in Italia una nuova cultura di cittadinanza economica, valorizzando nel lungo periodo le diverse iniziative, nell’interesse generale del Paese.