Tris campano per Laziomar

1343814742_laziomar

Snav, Alilauro e Medmar si aggiudicano il servizio pubblico Pontino

I trasporti marittimi del Lazio a tre armatori campani. Compagnia Laziale di Navigazione (società costituita da Snav, Alilauro e Medmar), anticipa il sito Torre d’amare, si sarebbe aggiudicata con un’offerta di 12.750.000 euro il bando di gara per la cessione di Laziomar Spa, compagnia detenuta interamente dalla Regione Lazio, attiva sulle linee che collegano Ponza, Formia, Anzio e Ventotene. A darne l’annuncio lo stesso comandante Aiello, presidente di CNL e Ad di Snav.

Lazio Regionale Marittima è stata fondata il 14 febbraio 2011 a Roma dopo la cessione del ramo d’azienda della Caremar dedicato al settore Pontino. Nell’ambito della privatizzazione Tirrenia i collegamenti laziali furono ceduti direttamente alla regione Campania e da quest’ultima alla Regione Lazio. Quest’ultima ha deciso di cedere il 100% del capitale sociale e affidare il servizio pubblico per dieci anni con un bando di gara da oltre 15 milioni e mezzo.  “Con l’assegnazione della gara – ha dichiarato Aiello – gli  armatori campani tornano nuovamente a gestire i collegamenti marittimi nel Lazio”.  Laziomar dispone di una flotta composta da 2 traghetti tradizionali (Tedide e Quirino) e 2 aliscafi (Alnilam e Monte Gargano). Dal 1 giugno 2011 ha assicurato tutto l’anno i collegamenti marittimi tra i porti di Formia e, nel periodo estivo, di Anzio con le Isole Pontine.