Trieste, 6 milioni dalla Regione per il porto

port_trieste-2

Vicina la risoluzione del vertenza GSI

La giunta regionale del Friuli Venezia Giulia ha assegnato con due distinte delibere 6 milioni di euro a favore dell’Autorità portuale di Trieste. Con un primo stanziamento di 5 milioni di euro il lo scalo potrà sviluppare, attraverso società partecipate, nuovi programmi di promozione del trasporto intermodale da e per Trieste (servizi diretti e/o oceanici) in alternativa alla modalità stradale. Grazie ad 1 milione di euro, invece, potranno essere attivati alcuni interventi di straordinaria manutenzione alle infrastrutture portuali.

Verso risoluzione anche la questione occupazionale della Cooperativa GSI. L’impresa Leo Sferch, anch’essa operante all’interno dello scalo giuliano, ha formalmente manifestato l’intenzione di costituire una nuova società cooperativa che possa subentrare alla GSI negli accordi commerciali instaurati con i primari terminalisti del porto, assumendo quindi i lavoratori della GSI, che rischiavano di rimanere senza lavoro.