Trasporto merci per Ischia e Procida. Obblighi di servizio pubblico per le ore notturne

Forio d'Ischia 3

Vetrella fa valere la legislazione europea  

La Regione Campania impone alla Medmar gli obblighi di servizio pubblico negli orari notturni sulla tratta che collega Ischia, Procida e Pozzuoli. Il decreto della  Direzione Generale Mobilità (n.8 del 15 novembre 2013) per l’applicazione della normativa europea (Regolamento CE 1370/07) giunge al termine di un tavolo di confronto in cui l’assessore Vetrella ha tentato, con scarso successo, di coinvolgere i rappresentanti istituzionali delle due isole e gli operatori economici interessati (hanno aderito all’invito solo il Consigliere Pasquale Sabia, per conto del Comune di Procida, e il dr. Michele Regine, presidente del Consiglio Comunale di Forio d’Ischia). “Il Regolamento   comunitario – ricorda l’assessore Vetrella – sancisce che l’ente pubblico, nell’imporre un obbligo di servizio ad una società privata, non può impattare negativamente sul risultato economico della stessa”. A questo proposito la norma stabilisce in modo preciso le compensazioni da garantire e i criteri per la determinazione del “ragionevole utile”. “In tal modo – spiega Vetrella –  viene scongiurato il pericolo di interruzione di alcune corse nei collegamenti con le due Isole e al contempo si ribadisce quanto già affermato in precedenti atti della Regione, ossia il valore di servizio pubblico minimo dei collegamenti notturni in esame”. La soluzione è adottata in via temporanea, “in vista – conclude – della prossima assegnazione dei servizi di collegamento marittimo attraverso le procedure di gara.