Trasporti: Bonavitacola in audizione parlamentare

DL 121 pone alcune criticità in materia di risorse, personale e modalità di controllo

Roma, 27 settembre 2021 – Risorse, personale e modalità di controllo, sono questi i temi affrontati dal Vicepresidente della Campania, Fulvio Bonavitacola, coordinatore della commissione Infrastrutture e trasporti della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, nell’audizione parlamentare – convocata dalle commissioni riunite Ambente e Trasporti della Camera – sul Disegno di legge di conversione del Decreto-Legge 10 settembre 2021, n. 121, recante “disposizioni urgenti in materia di investimenti e sicurezza delle infrastrutture, dei trasporti e della circolazione stradale, per la funzionalità del ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, del consiglio superiore dei lavori pubblici e dell’agenzia nazionale per la sicurezza delle infrastrutture stradali e autostradali”.

“La norma prevista dal provvedimento che consente di utilizzare le risorse, destinate ai servizi aggiuntivi, previste dal Decreto Sostegni Bis, anche per il controllo delle misure di prevenzione della diffusione del Covid-19 è condivisibile, ma non sufficiente a garantire adeguati controlli da parte delle aziende. Occorre – ha spiegato Bonavitacola – un incremento delle risorse per i servizi aggiuntivi sia della quota da destinare ai controlli, sia della parte necessaria a compensare i mancati ricavi, così come è indispensabile stanziare risorse anche per il 2022”.

Rispetto poi all’assunzione di nuovo personale, Bonavitacola ha sottolineato alcune criticità rispetto ai compiti di controllo aggiuntivi e ai poteri che avranno i controllori.

Infine un cenno anche alla regolamentazione delle zone ZTL, attualmente regolata solo per i centri urbani. “E’ opportuno – ha sottolineato Bonavitacola – prevedere l’estensione delle classiche zone ZTL anche ad ambiti intercomunali in zone che insistono su più comuni, o Province o Regioni nel caso di aree di particolar pregio naturalistico, culturale o sociale o per motivi legati alla salute e all’inquinamento”.

Il Vicepresidente della Campania, Fulvio Bonavitacola ha lasciato agli atti delle Commissioni parlamentari un documento approvato dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome che propone osservazioni e specifici emendamenti sul Disegno di legge di conversione del Decreto-Legge 10 settembre 2021