Torre Annunziata, inaugurata la nuova “bretella” portuale

TORRE ANNUNZIATA 1

È stata inaugurata la bretella stradale “Lungomare Oplonti” che collegherà il Porto di Torre Annunziata all’area industriale di via Terragneta. L’intervento – finanziato dalla Regione Campania per un importo di 33 milioni di euro – ha previsto la riqualificazione dell’area e della spiaggia della Salera, il dragaggio del fondale e la realizzazione di un parcheggio. Un’opera di importanza strategica per la viabilità e gli scambi commerciali, nonché per i quartieri Rovigliano e Deriver che potranno così essere ben collegati al resto della città. Lo slargo di accesso dal porto alla bretella (già Largo Macello) è stato intitolato ad Andrea Marchese, commerciante di materiale edile ucciso nel corso di una rapina nel 1995. Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha sottolineato come l’opera sia parte integrante di un progetto più complesso previsto per tutta la fascia costiera e l’area vesuviana. “Abbiamo risorse imponenti da utilizzare – ha dichiarato il Presidente De Luca – Importanti sono due cose: avere organizzazione e darci un progetto, un’idea e fare in modo che in 2/3 anni tutto il litorale sia balneabile e la spiaggia di Salera bonificata completamente e consegnata ai cittadini. Abbiamo investito altri 6 milioni di euro per la spiaggia per completare tutta la bonifica. Questo può diventare davvero un polmone turistico straordinario, una miniera d’oro, se abbiamo la capacità di creare economia e lavoro partendo dalla riqualificazione territoriale, dalla realizzazione delle strade e dei collegamenti ferroviari. Cioè facendo un lavoro di sviluppo turistico che è assolutamente alla nostra portata”.