Tenuta Luce nel portfolio de la Place de Bordeaux per la distribuzione in Asia, Medio Oriente e Africa

1-tenuta-luce_luce_lucente_luce-brunello

Tenuta Luce annuncia il proprio ingresso nella Place de Bordeaux che ne curerà, attraverso 11 négociants, la commercializzazione sul mercato asiatico (eccezion fatta per il Giappone), in Medio Oriente e in Africa; ciò porterà i vini della Tenuta a essere annoverati fra le rare eccezioni non bordolesi distribuite dal prestigioso sistema francese.

Nello specifico gli 11 Négociants saranno: Ballande et Meneret, Barriere, CVBG, Crus et Domaines de France, Diva, Duclot, Joanne, Roland Coiffe, Twins, Ld. Vins e Veyret Latour.

Una collaborazione che accresce ulteriormente la già consolidata notorietà dei vini di Tenuta Luce, offrendo le migliori prospettive di crescita e ottimizzandone il posizionamento sui mercati asiatici.

Giovanni Geddes, CEO del Gruppo Frescobaldi, commenta “Siamo onorati di avviare una collaborazione con La Place de Bordeaux, poiché riteniamo che questa operazione rafforzerà sensibilmente la notorietà di Tenuta Luce in tutto il mondo, continuando il percorso di riconoscimento del marchio intrapreso negli ultimi 25 anni.” Geddes continua “Siamo fiduciosi che cambiare il modello di distribuzione in Asia, Medio Oriente e Africa, ci consentirà di unire la nostra esperienza al know-how dei Négociants, portandoci a consolidare il posizionamento di Luce accanto alle più prestigiose aziende vitivinicole del mondo”.

Creata nel 1995, Tenuta Luce si estende a sud-ovest di Montalcino per 249 ettari, di cui all’incirca 88 vitati. Impegnata a produrre grandi vini che siano espressione di un terroir unico e irripetibile, ha raggiunto in breve tempo una propria e distintiva identità: Luce è infatti oggi un’icona nel panorama vitivinicolo internazionale, uno dei vini più conosciuti e apprezzati dai wine lovers di tutto il mondo. Sotto la guida e la supervisione di Stefano Ruini, direttore tecnico ed enologo di Tenuta Luce, nascono i vini della Tenuta fra cui: Luce, Lucente, Luce Brunello.