TCT Porto di Taranto, accordo per la cassa in deroga

tct_

Presso la sede del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, è stato siglato, alla presenza del Sottosegretario al Lavoro e alle Politiche Sociali Franca Biondelli, un accordo tra la Regione Puglia, l’Autorità Portuale di Taranto, i rappresentanti della Taranto Container Terminal (TCT) in liquidazione e le rappresentanze sindacali di categoria. L’Accordo prevede la cassa in deroga per i lavoratori di TCT sino a fine anno, attraverso l’utilizzo delle risorse disponibili e con l’impegno della Regione, in caso di assegnazione di ulteriori risorse economiche a tale fine, di rendere disponibili le maggiori risorse alla richiesta di CIG in deroga che verrà presentata dalla Società. Ciò al fine di consentire il passaggio alla presa in carico da parte dell’Agenzia per la fornitura di lavoro in ambito di demanio portuale, la riqualificazione professionale e la ricollocazione dei lavoratori, istituita con Intesa siglata da Governo e Regione Puglia, nella giornata di ieri, a Palazzo Chigi. “L’Accordo – ha dichiarato il Sottosegretario Biondelli – conclude positivamente un percorso da tempo avviato ed è stato reso possibile dalla massima disponibilità al confronto di tutti i soggetti coinvolti. Anche nei momenti più difficili è stato facile orientarsi sul da farsi nella consapevolezza della necessità di pervenire ad una soluzione che potesse garantire, in un necessario contemperamento di interessi, soprattutto una continuità ai lavoratori”.