Taranto, completata la Piattaforma Logistica

interno_piattaforma_logistica (10)

“Ultima pietra” per la realizzazione della Piattaforma logistica di Taranto, i cui lavori sono stati avviati nell’agosto 2013. Inserita nel più ampio progetto della “Piastra Portuale del Porto di Taranto” l’infrastruttura – estesa su un’area di 150 mila mq, per un costo di oltre 37,5 milioni di euro – punta a unificare in un modello integrato le diverse modalità di trasporto (marittimo, terrestre, aereo). “Con l’ultimazione della Piattaforma – sottolinea l’Ap – il porto si arricchisce di nuove dotazioni tra cui magazzini merci, magazzini refrigerati e capannoni per le operazioni logistiche, nonché di un terminal ferroviario che connetterà lo scalo ionico alla rete nazionale e a quella europea”. La gestione è affidata al concessionario Taranto Logistica Spa per un periodo di 30 anni.
La nuova dotazione infrastrutturale permetterà allo scalo di non dipendere solo dalle attività di transhipment e puntare al raggiungimento dello status di “porto di terza generazione”. “Tale obiettivo ben si integra con la serie di azioni che l’Ap di Taranto, in sinergia con il governo, sta portando avanti per il rilancio del terminal contenitori e l’individuazione di un nuovo operatore che garantisca una gestione competitiva del terminal”.
Essenziale in questa prospettiva il completamento delle altre opere strategiche il cui cronoprogramma prevede il seguente termine dei lavori: per la strada dei moli luglio 2016, per l’ampliamento del IV sporgente e per la Darsena Ovest a Ovest del IV sporgente aprile 2018, unitamente alla realizzazione della vasca di colmata per il contenimento dei fanghi derivanti dalle opere marittime.