SCT (Gruppo Gallozzi), due nuovi servizi settimanali per Hapag Lloyd

foto2

Il porto di Salerno sugli scudi, garantiti altri 25 mila teu

Dopo Ignazio Messina Salerno Container Terminal del Gruppo Gallozzi mette a segno un nuovo colpo con il player globale (5 milioni di teu trasportati, 90 servizi di linea) Hapag Lloyd. In realtà di tratta dell’ulteriore consolidamento di un rapporto con la compagnia tedesca nato dieci anni fa grazie agli scali settimanali del servizio transatlantico tra il porto di Salerno e quelli del Canada e al collegamento con l’Hub di Cagliari per le rotte verso l’Estremo Oriente e le Americhe. La società di Amburgo infatti ha deciso di rilanciare le attività nello scalo salernitano con due nuovi servizi full container, entrambi a cadenza settimanale, che vedono Salerno al centro degli interessi della Linea in sud Italia.  Con la prima partenza del prossimo 5 giugno della nave “JPO PISCES” sarà dato il via agli scali settimanali di un importante nuovo servizio transatlantico, che collegherà Salerno con diversi porti del Golfo USA e del Messico: Port Everglades, Veracruz, Altamira, Houston, New Orleans. Saranno impiegate navi full container di 269 metri di lunghezza, 41.000 tonnellate di stazza e 4.500 contenitori di portata. Il servizio sarà operato congiuntamente con le compagnie Hamburg Sud e CMA. A metà giugno sarà poi avviato il nuovo servizio full container intra Mediterraneo, sempre a cadenza settimanale, che collegherà con navi da 1.200 contenitori di portata, il porto di Salerno con quelli della Turchia e dell’Egitto di Alessandria, Damietta, Port Said, Mersina, Izmir.  Con i due nuovi approdi settimanali la Hapag Lloyd assicurerà al porto di Salerno lo scalo di 100 navi aggiuntive all’anno, che si aggiungono ai 50 approdi già effettuati dal servizio Canada. “Non posso che manifestare grande soddisfazione” dichiara il presidente di SCT e Gallozzi Group Agostino Gallozzi “per queste ulteriori acquisizioni di linee e di traffico container, per le quali il nostro gruppo ha assunto negli anni grande specializzazione. La conferma di Hapag Lloyd giunge a pochi giorni di distanza dall’accordo definito con la Linea Messina. Stimiamo che Hapag Lloyd, con i due nuovi servizi, possa a regime movimentare circa 25.000 teus in aggiunta ai traffici attuali già consolidati. E’ la conferma della grande vitalità che il nostro gruppo ed il porto di Salerno sono capaci di esprimere, nonostante i tempi che attraversiamo, nel settore cargo dei traffici marittimi e portuali”.