Scarsa visibilità e mare mosso la Guardia Costiera soccorre tre ragazze su un gommone e numerosi bagnanti in difficoltà

barca-cp-castellammare

 

Castellammare di Stabia, 14 Agosto 2018 – Continuano incessanti le richieste di soccorso che giungono al numero di emergenza della Guardia Costiera di Castellammare di Stabia. Nel pomeriggio di oggi il forte piovasco accompagnato da raffiche di vento e scarsa visibilità, ha generato diverse situazioni di pericolo. La prima richiesta di soccorso è giunta da tre ragazze su un gommone in difficoltà.

La scarsa visibilità ed il mare improvvisamente mosso, non aiutavano alla segnalante a riferire in merito all’ esatta posizione del natante,  individuato poi nonostante le scarse informazioni dagli uomini della Sala Operativa della Guardia Costiera alle dipendenze del Comandante Guglielmo CASSONE ed assistito fino al porto di Marina della Lobra ( Massalubrense), dove le ragazze  sbarcavano incolumi.

Poco dopo, alcuni  bagnanti riportavano di trovarsi isolati sulla spiaggia della Tartaruga, in località Vico Equense, notoriamente raggiungibile solo via mare.

L’improvviso peggioramento  delle condizioni meteo aveva  causato l’interruzione del servizio di traghettamento. Immediato l’invio sul posto delle dipendenti unità, CP 542 e A56, nonché via terra, degli uomini della Delegazione di spiaggia locale, che grazie anche ad una successivo miglioramento meteo, assistevano e coordinavano il trasferimento di tutti i bagnanti nel vicino porticciolo di Vico, garantendo in ogni momento adeguato supporto. Al termine delle  operazioni, sbarcavano incolumi circa 80 bagnanti.

Anche per la giornata di domani si protrarranno le sfavorevoli condimeteo, la Protezione Civile ha infatti diramato un allerta Arancione.

Alla luce di quanto occorso il Comandante Cassone ritiene doveroso sconsigliare di prendere il mare in considerazioni delle previsioni meteo attualmente disponibili.