Savona, dalla presenza di Costa Crociere oltre 38 milioni di euro

CostaDiadema_Savona

Nel 2015, il contributo fornito da Costa Crociere al Comune di Savona è stato di 38.563.474 euro. Altrettanto significativo il riflesso in termini occupazionali, dato che le attività di Costa hanno generato un valore di 661,2 posti di lavoro FTE (Full Time Equivalent). È quanto emerge da uno studio commissionato dalla compagnia e realizzato da PwC Italia con l’obiettivo di rilevare l’impatto economico della compagnia crocieristica sulla città ligure. Il valore aggiunto di oltre 38 milioni di euro fornito da Costa Crociere è così ripartito: 18.920.138 euro provengono dagli ospiti delle navi, 13.046.654 euro derivano direttamente dalle attività della compagnia, mentre 6.595.681 euro arrivano dalle spese effettuate dai membri dell’equipaggio. Un contributo risultante dai 230 scali annui di navi Costa a Savona, che hanno portato un totale di circa 325.000 vacanzieri ad imbarcarsi in città ed ulteriori 334.000 ospiti in transito, provenienti da altri porti. Ogni nave ha portato inoltre una media di 860 membri di equipaggio. Tali flussi hanno generato a Savona una spesa diretta annua complessiva pari a 96 euro per ciascun ospite in arrivo dalle navi Costa e pari a 1.020 euro per ogni abitante di Savona. “Lo studio sottolinea in maniera efficace i risultati prodotti sia dalla virtuosa collaborazione avviata con le amministrazioni locali sia dagli investimenti che abbiamo effettuato a Savona nel corso degli ultimi anni – ha dichiarato Neil Palomba, Direttore Generale di Costa Crociere – Il nostro obiettivo futuro è quello di proseguire il lavoro avviato e continuare a creare valore sul territorio, facendo di Savona un esempio da seguire per lo sviluppo sostenibile delle crociere nel lungo periodo. Le nuove navi alimentate a LNG, la prima delle quali arriverà nel 2019 ed avrà come home port proprio Savona, sono un segno tangibile di questo nostro impegno”.  Lo studio presentato rientra, infatti, nel piano di collaborazione che unisce Costa Crociere, Comune di Savona ed Autorità Portuale, sancito nel novembre 2015 dalla sottoscrizione di un Protocollo d’intesa della durata di tre anni, finalizzato allo sviluppo sostenibile del settore crocieristico in città. Le sue principali aree di intervento riguardano la tutela ambientale, l’impatto sociale ed economico e la comunicazione dei risultati raggiunti. Inoltre, a partire da luglio 2016, la compagnia crocieristica ha avviato insieme alla Regione Liguria e al Comune di Savona un’iniziativa grazie alla quale i crocieristi in arrivo a Savona hanno a disposizione un’escursione dedicata esclusivamente alla scoperta della città e dei prodotti tipici del territorio.