Salerno, linee guida per la concessione della Stazione marittima

stazione_marittima_salerno

Per l’affidatario oltre un milione e mezzo di investimenti

Un investimento di oltre un milione e mezzo di euro per la realizzazione delle opere complementari non coperte da finanziamenti assegnati al Comune di Salerno. È quanto prevedono le Linee guida per l’aggiudicazione della concessione da 12 anni della nuova Stazione Marittima la cui consegnata è prevista nell’aprile dell’anno prossimo. Segnaletica, cartellonistica, impianto scivolo bagaglio. E, soprattutto, un ponte mobile per il collegamento nave-passerella imbarchi del valore di un milione di euro. Questi gli impegni messi in conto agli aspiranti affidatari nel documento pubblicato dall’Autorità portuale: 28 punti, dall’accoglienza alla gestione tecnico-operativa, dalla manutenzione alla security, che disegnano le coordinate per il futuro dell’edificio ideato dall’archistar Zaha Hadid. Realizzata sul molo Manfredi l’infrastruttura, assieme ad una banchina lunga 350 metri pronta entro il prossimo febbraio, rappresenta un tassello fondamentale per lo sviluppo del settore crocieristico salernitano. Un comparto in crescita, ben 81 gli scali previsti nel 2013, che l’Ap vorrebbe incentivare con una modifica al Piano regolatore portuale che prevede un ulteriore allungamento della banchina di ormeggio dedicata.