Salerno Boat Show, in 13mila per il primo fine settimana

12144715_1617059941876792_3599679645005011873_n

Il primo fine settimana del Salerno Boat Show, che si è concluso ieri, ha fatto registrare più di 13.000 visitatori. Un risultato al di sopra delle aspettative che conferma la positività con cui operatori e appassionati di mare hanno accolto il nuovo salone nautico organizzato da Marina d’Arechi. “Siamo davvero soddisfatti e orgogliosi della risposta che abbiamo ricevuto in questi primi due giorni di fiera,” ha commentato la direttrice del marina e organizzatrice del Salerno Boat Show Anna Cannavacciuolo. “La continua affluenza di pubblico ci ha accompagnati praticamente per tutta la durata della manifestazione. Alcuni espositori ci hanno anche già informati della vendita di alcune imbarcazioni ed è questo il dato più importante. Aspettiamo però la conclusione del Boat Show per fare un bilancio complessivo, che comunque al momento è più che positivo”. Tra gli eventi più significativi del fine settimana appena concluso, sicuramente il taglio del nastro inaugurale con il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. Di rilevanza nazionale, anche, la tavola rotonda “L’Italia che il mare racconta. Il turismo nautico come opportunità di sviluppo del Mezzogiorno d’Italia”, che si è svolta poco prima. Ispirato da Signa Maris, un progetto del MIBACT- con la partnership della Presidenza del Consiglio –Dipartimento affari regionali e autonomie, il convegno ha visto la partecipazione di autorevoli rappresentanti istituzionali e associativi. Sono intervenuti, infatti, insieme al Presidente di Marina d’Arechi Agostino Gallozzi, il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, il Consulente strategico Invitalia per il progetto “Signa Maris” Paolo Provasoli, il Presidente della Fondazione Carnovale Giovanni Carnovale, il Responsabile Relazioni Istituzionali di Ucina Roberto Neglia, il Segretario Generale Assonautica Italiana Matteo Dusconi, il prof. Domenico Apicella, docente dell’Università di Salerno e il Presidente di Assonat Luciano Serra.