Salerno Boat Show, buona la prima!

11021422_1617059998543453_7998087737825092205_o

Quasi 25mila visitatori per il primo appuntamento della nautica a Marina d’Arechi

Bilancio soddisfacente per la prima edizione del Salerno Boat Show, il salone nautico organizzato da Marina d’Arechi. Sono stati 24.650 i visitatori stimati nei due fine settimana aperti al pubblico, provenienti per un 70% dalla Campania e un 30% da fuori Regione (in particolare da Lazio e Puglia). “Marina d’Arechi”, ha commentato il presidente Agostino Gallozzi, “ha evidenziato tutte le sue qualità infrastrutturali e geografiche, a ridosso delle costiere amalfitana e cilentana, che lo rendono scenario magnifico e luogo ideale non solo per i diportisti, ma anche per l’organizzazione di un grande salone nautico del Centro-Sud Italia. La possibilità di ospitare imbarcazioni a mare e a terra dalle piccole dimensioni fino a oltre 100 metri, gli spazi espositivi a supporto, la disponibilità del travel lift per effettuare le operazioni di varo ed alaggio in tempo reale, rendono il Salerno Boat Show in grado di rispondere alle richieste del mercato fieristico e nautico nazionale e internazionale”. Positiva per gli espositori soprattutto la nuova formula che ha previsto l’apertura al pubblico nei due fine settimana e la possibilità nei giorni infrasettimanali di organizzare incontri privati di business. “Il successo di questa prima edizione”, ha continuato Gallozzi, “conferma che la portualità turistica può e deve assumere un ruolo sempre più centrale nello sviluppo del sistema legato all’Economia del Mare. In linea con questa visione festeggeremo la fine dell’anno con la inaugurazione di 400 nuovi posti barca che si andranno ad aggiungere ai 560 già in esercizio”. Già fissate le date per la seconda edizione che si terrà dal 1 al 9 ottobre 2016. “Non abbiamo potuto purtroppo soddisfare le numerose richieste pervenute addirittura anche dopo l’inizio della manifestazione” ha concluso Anna Cannavacciuolo, direttrice del marina ed organizzatrice del Salerno Boat Show “E’ per questo che vogliamo iniziare da subito a lavorare alla prossima edizione, attraverso un coinvolgimento più ampio delle imprese, delle associazioni di settore e delle istituzioni. Siamo certi che questo salone abbia enormi potenzialità di crescita e di miglioramento”.