Rolls-Royce e Finferries dimostrano il primo traghetto completamente autonomo del mondo

rolls-royce-e-finferries-dimostrano

Rolls-Royce e Finferries, compagnia di navigazione finlandese di proprietà statale, hanno oggi dimostrato con successo il primo traghetto al mondo completamente autonomo nell’arcipelago a sud della città di Turku, in Finlandia. Il traghetto Falco utilizzava una combinazione di tecnologie Rolls-Royce Ship Intelligence per navigare con successo autonomamente durante il suo viaggio tra Parainen e Nauvo. Il viaggio di ritorno è stato condotto sotto controllo remoto. Durante la dimostrazione, il Falco, con 80 ospiti VIP invitati a bordo, ha condotto il viaggio sotto controllo completamente autonomo. La nave ha rilevato oggetti utilizzando la fusione di sensori e l’intelligenza artificiale e ha evitato la collisione. Ha anche dimostrato l’attracco automatico con un sistema di navigazione autonomo sviluppato di recente. Tutto ciò è stato ottenuto senza alcun intervento umano da parte dell’equipaggio. Il Falco è dotato di una serie di sensori avanzati che gli permettono di costruire un’immagine dettagliata dei suoi dintorni, in tempo reale e con un livello di accuratezza oltre a quello dell’occhio umano. L’immagine della consapevolezza della situazione viene creata fondendo i dati del sensore e viene inoltrata al centro operativo remoto di Finferries, a circa 50 chilometri di distanza, nel centro di Turku. Qui, un capitano controlla le operazioni autonome e può prendere il controllo della nave se necessario. Durante le prove di funzionamento autonomo nell’arcipelago di Turku, la Rolls-Royce ha finora registrato quasi 400 ore di prove in mare. Il sistema di Autodocking Rolls-Royce è tra le tecnologie che sono state testate con successo. Questa funzione consente alla nave di modificare automaticamente rotta e velocità quando ci si avvicina alla banchina ed eseguire l’attracco automatico senza l’intervento umano. Durante le prove in mare, anche la soluzione per evitare le collisioni è stata testata in varie condizioni per diverse ore di funzionamento. All’inizio di quest’anno Rolls-Royce e Finferries hanno iniziato a collaborare a un nuovo progetto di ricerca denominato SVAN (nave più sicura con navigazione autonoma), per continuare a implementare i risultati del precedente progetto di ricerca Advanced Autonome Waterborne Applications (AAWA), finanziato da Business Finland. Mikael Makinen, Rolls-Royce, Presidente – Commercial Marine, ha dichiarato: “Oggi segna un enorme passo avanti nel cammino verso la navigazione autonoma e riafferma esattamente quello che diciamo da diversi anni, che la spedizione autonoma avverrà. Il progetto SVAN è stato una collaborazione di successo tra Rolls-Royce e Finferries e un’opportunità ideale per mostrare al mondo come la tecnologia Ship Intelligence può portare grandi benefici nel funzionamento sicuro ed efficiente delle navi. “Questo è un momento molto orgoglioso per tutti noi e segna il nostro traguardo più significativo finora. La dimostrazione di oggi dimostra che la nave autonoma non è solo un concetto, ma qualcosa che trasformerà la navigazione così come la conosciamo. ” Mats Rosin, CEO di Finferries, ha aggiunto: “Siamo molto orgogliosi che la storia marittima sia stata ancora una volta tracciata sulla rotta Parainen-Nauvo. Prima con la nostra nave ibrida di fama mondiale Elektra e ora Falco come il primo traghetto autonomo al mondo. In qualità di moderni armatori, il nostro principale obiettivo in questa cooperazione è stato quello di aumentare la sicurezza nel traffico marittimo in quanto ciò è vantaggioso sia per l’ambiente che per i nostri passeggeri. Ma siamo altrettanto entusiasti di come questa dimostrazione apra le porte alle nuove possibilità di trasporto e sicurezza autonomi “. Il Falco è un traghetto per auto a doppio attacco di 53,8 metri, entrato in servizio con Finferries nel 1993. È equipaggiato con due propulsori azimutali della Rolls-Royce.