Rina, regolamento per unità OSV e nuove notazioni ambientali

osv

Le ultime deliberazione del Comitato tecnico 

Il Comitato tecnico del Rina tenuto a Genova la scorsa settimana ha lanciato un nuovo regolamento dedicato agli Offshore Support Vessels (OSV). Il documento “è stato sviluppato per rispondere alle necessità degli armatori e operatori marittimi di avere un regolamento autonomo dedicato specificatamente a questi mezzi”. Stabilite inoltre nuove notazioni ambientali dedicate alle unità per la movimentazione e le operazioni di trasbordo di carichi solidi alla rinfusa e una nuova guida  per l’analisi strutturale delle navi da passeggeri.

Regolamento OSV. Alle unità rispondenti al nuovo regolamento sarà assegnata la notazione di servizio Offshore Support Vessel seguita da almeno una delle seguenti caratteristiche addizionali che ne specificano il servizio: Supply, OSV adibiti specificatamente per fornire attrezzature ed assistenza per l’esecuzione di attività offshore; Tug, OSV specificatamente equipaggiati per il rimorchio; Salvage tug, OSV specificatamente equipaggiati per il rimorchio e muniti di particolari apparecchiature e dotazioni per il salvataggio; Escort tug, OSV specificatamente equipaggiati per il rimorchio e muniti di particolari apparecchiature e dotazioni per la scorta di navi o unità durante la navigazione; Fire-fighting,  OSV adibiti e specificatamente equipaggiati per combattere gli incendi; Oil recovery, OSV specificatamente equipaggiati con sistemazioni fisse e/o dotazioni mobili per la rimozione di prodotti oleosi dalla superficie del mare, la loro ritenzione a bordo, il loro trasporto e la successiva discarica; Diving support, OSV di supporto alle attività subacquee provvisti di idonei impianti per lo svolgimento di tali attività; Cable laying, OSV specificatamente equipaggiati per il trasporto e/o la posa, il recupero e la riparazione di cavi sottomarini; Pipe laying, OSV specificatamente equipaggiati per il trasporto e/o la posa, il recupero e la riparazione di tubi sottomarini. In aggiunta, al fine di meglio descrivere le caratteristiche tecniche, le attrezzature e le sistemazioni particolari, il RINA ha stabilito l’assegnazione di specifiche notazioni addizionali come, ad esempio, anchor handling e dynamic positioning.

Requisiti innovativi sono stati stabiliti per la certificazione e la valutazione dell’ecocompatibilità del sistema di movimentazione dei carichi solidi alla rinfusa attraverso l’emissione delle seguenti due nuove notazioni addizionali di classe. GC CARGO HANDLING (Green and certified cargo handling systems): assegnata alle navi provviste di impianti per la movimentazione di carichi solidi alla rinfusa e che possono essere potenzialmente fonte di inquinamento marino e atmosferico (ad esempio nel caso di movimentazione di carbone, minerali di ferro, zolfo etc.).GREEN PLUS T assegnata alle unità: operanti da una posizione fissa che soddisfano le prescrizioni per l’assegnazione della notazione GREEN PLUS; che soddisfano le prescrizioni per l’assegnazione della notazione GC CARGO HANDLING.

Infine, la  messa a punto di una guida indirizzata a cantieri e progettisti navali per l’effettuazione dell’analisi strutturale delle navi da passeggeri. “La configurazione strutturale delle navi da passeggeri – spiega la società – presenta differenze significative rispetto ad altri tipi di nave, la più importante è la presenza di diversi ponti che contribuiscono alla robustezza longitudinale della trave scafo. Il contributo di ciascun ponte alla robustezza longitudinale dipende strettamente dall’effettiva disposizione e non può essere valutato sulla base di un semplice modello a trave nave. Il livello del contributo di ciascuno di questi elementi deve essere ottenuto attraverso una analisi sugli elementi finiti di tutta la nave”. Lo scopo della guida è quello di fornire la procedura per la suddetta analisi, tenendo conto della disposizione generale degli elementi longitudinali (laterali, ponti, paratie) e delle caratteristiche specifiche delle navi da passeggeri (finestrature, aperture, recessi, puntelli).