Recovery, Bonelli (Verdi-Ev): 10 proposte a Draghi per cambiare l’italia

draghi-1068x712-1-800x440

“Oggi invieremo al Presidente del Consiglio Draghi le nostre 10 proposte davvero green per curare l’Italia e condurla fuori dalla crisi economica e sociale. Chiediamo che ci sia un cambiamento di rotta sostanziale rispetto al vecchio PNRR voluto da Conte, che si investa, ad esempio, nell’acquisto di 500 nuovi treni per pendolari, sostituendo i 256 convogli che vanno a diesel, inquinando e creando grandi problemi ai pendolari”.

Queste le parole del coordinatore nazionale dei Verdi ed esponente di Europa Verde, Angelo Bonelli, questa mattina in conferenza stampa alla Camera dei Deputati.

“Investire in questa direzione, acquistando 15mila nuovi autobus o realizzando 2000 km di vie ciclabili e 3.500 Km di piste ciclabili turistiche, oltre a 300 nuovi km di rete attrezzata per il trasporto rapido di massa con tram e filobus, – prosegue, – ci consentirebbe di cambiare il volto delle nostre città, aumentando la qualità della vita dei cittadini, non più costretti a respirare i fumi delle strade congestionate o a passare ore nel traffico”.

“Quando si perdono 105 mila litri di acqua potabile ogni secondo, – incalza Bonelli, – diventa evidente la necessità di investire nelle reti idriche, non per ridurre le perdite del 15%, come prevede l’attuale PNRR, ma almeno del 30%. C’è, poi, il tema dell’agricoltura, un bene inestimabile per il nostro Paese che bisogna tutelare e incoraggiare, con lo sviluppo di filiere del ‘Made in Italy’ biologiche e la creazione dei biodistretti. Ma pensiamo anche a rendere desiderabile la transizione ecologica introducendo il divieto di immatricolazione per i mezzi diesel e a benzina a decorrere dall’anno 2035, così come deciso da altri paesi europei. Queste sono le scelte che servono all’Italia per fare un salto di qualità e di modernizzazione verso la transizione ecologica”.

“Di fronte a tutto questo, stride che le Commissioni congiunte di Camera e Senato abbiano approvato all’unanimità l’ampliamento e la richiesta di aumentare i fondi per la capacità militare delle nostre forze armate. Il capo della Protezione Civile Curcio dice che siamo in guerra e servono misure di guerra per combattere il Covid. Dal nostro punto di vista, – conclude Bonelli, – non serve una guerra: serve una cura. Ed è quella che stiamo per inviare al Presidente Draghi”.

Le 10 proposte dei Verdi per il PNRR: http://bit.ly/10propostepnrrverdi