Qualità dell’aria, il Comune scrive all’Ap di Napoli

porto-di-napoli

Sodano: “Realizzare l’elettrificazione delle banchine”

Quali sono le iniziative poste in atto dall’Ap di Napoli per contrastare l’accumulo e la concentrazione di polveri sottili nell’aria? È quanto chiede il Comune in una lettera partita nei giorni scorsi in cui si ribadisce la necessità di una “limitazione dell’emissione dei fumi in atmosfera riconducibili al traffico marittimo”. In particolare, la missiva chiede conto di “quali attività di controllo e monitoraggio sono state adottate per verificare la qualità dei carburanti e la loro rispondenza ai requisiti di legge, quali e quante eventuali verifiche sono state fatte per conoscere il corretto funzionamento dei motori, al fine di accertare i livelli di emissioni in atmosfera entro i limiti di legge, se sia stato predisposto un servizio di misurazione all’interno dell’ambito portuale di eventuali inquinanti immessi in atmosfera”. Tutti elementi necessari a determinare il “peso” del porto nel bilancio ambientale della città. “La realizzazione dell’elettrificazione delle banchine – ha dichiarato il Vicesindaco con delega all’Ambiente, Tommaso Sodano – è un’operazione che permetterebbe il contenimento dell’inquinamento atmosferico e che rientra nelle prescrizioni del Comune all’approvazione del PRG del Porto. Ritengo sia un’opera non più rinviabile”.