Propeller, conclusa la missione greca

Porto_del_Pireo

Si è tenuta dal 24 al 26 Aprile la III Missione Internazionale del The International Propeller Clubs in Grecia che ha coinvolto l’intero cluster martittimo Italiano. La 3 giorni, che ha visto una una quarantina di delegati da 12 Propeller Clubs italiani, guidati dal Presidente Nazionale Umberto Masucci e dai Vice Presidenti nazionali Giorgia Boi (Genova), Riccardo Fuochi (Milano), Fabrizio Zerbini (Trieste), ha visto rafforzarsi le relazioni fra Italia e Grecia grazie ad una serie di Convegni e business meetings conclusasi con un incontro con il il Ministro dello Shipping Panagiotis Kouloumpris : il Ministro greco ha sostenuto la grande importanza della cooperazione italo-greca nel settore dello shipping, affidando al The International Propeller Clubs anche un messaggio in tal senso per il Ministro Del Rio. Le tre sessioni Shipping, Ports e Universita’ sono state preparate, coordinate e condotte da Fabrizio Vettosi, Alessandro Panaro e Giorgia Boi. Da sottolineare in particolare la presenza di Maria Cristina Farina (Ministero Infrastrutture e Trasporti), Andrea Agostinelli (Comando Generale (Capitanerie di Porto), Pietro Spirito (Presidente Auorita’ di Sistema Portuale Mar Tirreno Centrale), Paolo Ferrandino (Segretario Generale Autorita’ di Sistema Portuale Ravenna). “Sono molto lieto dell’esito di questa missione che conferma e consolida i legami di amicizia e commerciali con il mondo dello shipping Greco e che conferma il ruolo del Propeller come soggetto aggregante dell’economia marittima e logistica italiana” -ha dichiarato Umberto Masucci. Presidente del The International Propeller Clubs -” Tutte le componenti, Shipping, Portualità, Logistica e Università, hanno espresso contenuti di grande valore e interesse e questo ci da grande fiducia nel continuare questo tipo di attività anche in futuro”.