Programma Rinascimento parte con l’allungamento di MSC Aurora

DSC_6749

Commessa da 200 milioni di euro per Fincantieri Palermo

È partito a Palermo con l’allungamento di 24 metri della MSC Armonia il programma Rinascimento che prevede interventi su quattro unità della compagnia ginevrina. L’intervento, una vera e propria  “impresa ingegneristica”, è consistito nello spostare in avanti di 30 metri su delle rotaie il troncone di prua di 14.000 tonnellate di Armonia, separato dal resto della nave, per consentire l’inserimento del troncone centrale di nuova costruzione di 2.200 tonnellate. L’operazione segna una tappa importante nel programma del valore di 200 milioni di euro per l’ampliamento e il potenziamento delle navi MSC Armonia, MSC Sinfonia, MSC Opera e MSC Lirica, che saranno dotate di una serie di nuove dotazioni e comfort all’avanguardia per rispondere perfettamente alle esigenze del crocerista di oggi. La separazione della prua effettuata ha richiesto un’attenta preparazione per garantire che la nave fosse assolutamente pronta. Le operazioni di taglio dell’acciaio sono cominciate il 2 settembre quando gli ingegneri di Fincantieri hanno marcato la linea di taglio per consentire un’accurata sabbiatura dell’area. Il 3 settembre sono stati disattivati gli impianti elettrici della nave. Le operazioni di taglio si sono concluse l’8 settembre in anticipo sull’evento del 10 settembre. Gli interventi previsti dal programma Rinascimento ridurranno in maniera significativa l’impatto ambientale di MSC Armonia. Lo scafo della nave verrà trattato per minimizzare la resistenza all’avanzamento e diminuire la resistenza idrodinamica, riducendo in maniera considerevole il consumo di carburante. Inoltre, la dotazione di tecnologia LED in tutti gli spazi comuni della nave si tradurrà in minor consumo energetico a bordo. Verrà anche installato un Inverter per Azionamento a Velocità Variabile, sistema di risparmio energetico che riduce sensibilmente consumi elettrici della nave regolandoli in base alle condizioni operative. Infine, la società che fornisce le eliche a MSC Crociere sta studiando una nuova elica per massimizzare l’efficienza e ridurre ulteriormente il consumo di carburante. “Era da molto tempo che MSC Crociere voleva dar corso a un programma così ambizioso – ha spiegato  Emilio La Scala, General Manager MSC Cruises Technical Department – ma volevamo essere certi di scegliere il partner migliore nella cantieristica non solo per migliorare gli allestimenti delle navi ma anche per dotarle di sistemi all’avanguardia dal punto di vista tecnico, di sicurezza e ambientale. Fincantieri ha la comprovata competenza ed esperienza in questo tipo di operazioni che è essenziale per soddisfare i nostri standard elevati, ed è un partner di lunga data che ha realizzato diversi interventi di manutenzione e refitting sulla nostra flotta”. Ci sarà il refitting della nave e il rinnovamento di molte altre parti dell’unità con l’aggiunta sulla Armonia di ben 193 nuove cabine.  La nave è entrata in bacino di carenaggio lo scorso 31 agosto e rimarrà nei cantieri per 11 settimane sino al 17 novembre quando rientrerà in servizio per la crociera inaugurale nel Mediterraneo che partirà da Genova il 19 novembre verso le Isole Canarie.