Premio “Il Logistico dell’Anno 2017”, l’edizione n.13 scalda i motori

il-logistico-dell-anno-2017

La cerimonia degli awards all’innovazione assegnati da Assologistica è in programma il 20 ottobre in Assolombarda a Milano; sarà preceduta da un convegno dedicato al lavoro in logistica organizzato in collaborazione con Adecco

(Milano 25 settembre 2017) Il prossimo 20 ottobre (ore 9-13) Assologistica (Associazione nazionale degli operatori specializzati in logistica in conto terzi) – assieme ad Assologistica Cultura e Formazione e al magazine online “Euromerci, Il Mensile della Logistica” – assegnerà a Milano i premi “Il Logistico dell’Anno 2017”.  La cerimonia avrà luogo all’auditorium Gio’ Ponti di Assolombarda (via Pantano 9).

La 13a edizione dell’evento, che premia le aziende logistiche e i manager più innovativi in differenti ambiti (formazione, CSR, multimodalità, tecnologia, sostenibilità, ricerca e sviluppo, ecc.), sarà preceduta dal convegno dal titolo Quale lavoro per il futuro della logistica? Verso nuovi concetti di flessibilità, inedite competenze tecnologiche e sostenibilità sociale organizzato con la collaborazione di Adecco (società di The Adecco Group specializzata in servizi di somministrazione di lavoro a tempo determinato e indeterminato e outsourcing) e la cui moderazione è affidata al presidente di Assologistica Cultura e Formazione, Luigi Terzi.

Da tempo è in atto una trasformazione tecnologica epocale e radicale che sta investendo tutta l’economia. E anche il settore della logistica è fortemente interessato da un’automazione e digitalizzazione sempre più spinte, che stanno di fatto stravolgendo i processi distributivi. Per anticipare l’impatto di tale “rivoluzione” è opportuno individuare gli elementi del fenomeno che possono rappresentare vere opportunità di sviluppo. In questa direzione diventa prioritario affrontare l’analisi della relazione tra cambiamento tecnologico e lavoro, sotto i diversi profili dell’organizzazione del lavoro, delle competenze, della regolamentazione, del sistema di welfare, della flessibilità.

Su questi temi i relatori si confronteranno nel corso della mattinata del 20 ottobre. Ad aprire i lavori con un breve excursus storico sui contratti di lavoro in logistica sarà il segretario generale di Assologistica, Jean François Daher; toccherà quindi a Mauro Soldera, regional legal head of Italy, Eastern Europe, MENA and India di The Adecco Group, illustrare come la flessibilità nel mondo del lavoro sia stata declinata nell’arco temporale di un ventennio, a cavallo tra la vecchia e la nuova economia, sempre più sotto l’egida della tecnologia e quindi gioco forza sempre più flessibile. Ma come sta evolvendo il mercato del lavoro nella logistica e come l’innovazione tecnologica impatterà sulle figure professionali? Alla domanda risponderà dal suo privilegiato punto di osservazione il direttore commerciale di The Adecco Group, Andrea Siletti. Seguirà quindi l’intervento di Valentina Aprea, assessore lombardo all’Istruzione, Formazione e Lavoro che illustrerà le politiche attive in materia di lavoro e formazione di Regione Lombardia.

Operatori e cooperative della logistica saranno invece i protagonisti della seconda parte della mattinata, nel corso della quale verranno messi in luce trend, valori e criticità in materia di lavoro e occupazione di alcune delle principali filiere economico-logistiche. A parlare nello specifico saranno i direttori delle Risorse umane di Ceva Logistics (Ilaria d’Aquila), Geodis Logistics (Fabio Mazzariol), Number 1 (Sabina Crippa), Kuehne + Nagel (Paolo Baracchi), XPO Logistics (Andrea Dal Corso), nonché Gianpiero Gortanutti, amministratore unico del Consorzio CGS e Gabriele Scampini, responsabile commerciale della cooperativa sociale Solidarietà e Servizi.

La chiusura del convegno sarà affidata a Tiziano Treu, attuale presidente del Cnel e già ministro del Lavoro e della Previdenza sociale.

Alla fine dei lavori congressuali si assegneranno i premi “Il Logistico dell’Anno 2017” e la borsa di studio “Alvaro Spizzica”.

L’evento è pubblico e gratuito, previa registrazione a questo indirizzo: 

http://www.euromerci.it/iscriviti.html

 Per informazioni contattare i seguenti numeri telefonici:

02 6691567 oppure 331 6746826