Porto di Ravenna, missione in Turchia

Foto-2

Missione a Istanbul organizzata dalla Fondazione Istituto Trasporti e Logistica in collaborazione con Autorità Portuale di Ravenna, Terminal Container Ravenna (TCR) e il Consolato Generale d’Italia. All’iniziativa sono intervenuti, oltre al Presidente dell’Autorità Portuale di Ravenna, Galliano di Marco, l’Ambasciatore d’Italia in Turchia Luigi Mattiolo, il Console Generale d’Italia ad Istanbul Federica Ferrari Bravo, il Segretario Generale della Chamber of Shipping di Istanbul Mr. Murat Tuncer e il Vice Direttore dell’ICE Fabio Pizzullo. Erano presenti anche gli studenti del corso di formazione per Tecnico Superiore della Logistica e Programmazione della Produzione, gestito da Sestante Ravenna e finanziato dalla Regione Emilia-Romagna, che hanno potuto visitare gli stabilimenti turchi di Pirelli e Barilla. “Sono state giornate importanti– ha dichiarato il Presidente dell’Autorità Portuale di Ravenna, Galliano Di Marco – dal momento che per il Porto di Ravenna il mercato turco è un mercato “chiave”. Abbiamo incontrato molti nostri potenziali clienti ed avuto rassicurazioni dell’interesse per Ravenna da quelli che già sono presenti nel nostro Porto. Questa missione, la seconda in Turchia in pochi mesi, ha confermato che Ravenna è un Porto dalle enormi potenzialità nell’area East-Med, nella quale detiene già una leadership significativa in Italia. Devo ringraziare tutti coloro che hanno collaborato alla buona riuscita di questa missione: fondazione ITL in primis, ma soprattutto il nostro Ambasciatore d’Italia in Turchia Luigi Mattiolo e il nostro Console Generale d’Italia ad Istanbul Federica Ferrari Bravo, per la grande collaborazione, logistica ed istituzionale, che ci hanno fornito”