Porto di Napoli, parte l’analisi della qualità dell’aria

DSCN1082

Parte l’attività di monitoraggio ambientale dell’aria nelle aree demaniali del porto di Napoli e nelle zone limitrofe. Le operazioni di controllo e analisi dureranno circa due mesi, al termine dei quali si procederà a processare i dati raccolti, fornendo informazioni sulla tipologia di inquinanti e sulla loro provenienza. Dal molo San Vincenzo al molo Bausan, in tutte le banchine dello scalo saranno predisposte apparecchiature per rilevare le principali tipologie di inquinanti. La società incaricata di predisporre la mappatura e il monitoraggio dell’aria in porto utilizzerà due diverse tecniche di rilevamento: una prima tecnica, definita “analyst”, misura le concentrazioni di sostanze inquinanti nell’aria, una seconda, attraverso il campionamento gravimetrico, misura le polveri.