Porto di Napoli, è attivo il servizio di una ambulanza per il pronto soccorso

image

Salvato un uomo colpito da attacco cardiaco

Napoli, 19 dicembre E’ stato salvato ieri un uomo colpito da infarto grazie al pronto intervento dell’ambulanza presente nell’area dell’Angioino. L’uomo si trovava a Calata Porta Massa, dove ha avvertito dolori lancinanti al petto.

Immediatamente è stata avvertita, su segnalazione della Capitaneria di porto, la postazione di pronto intervento presente nello scalo partenopeo. In pochi minuti l’ambulanza ha raggiunto la banchina di Calata Porta Massa e da lì, dopo i primi soccorsi, la persona è stata trasferita all’Ospedale Cardarelli. L’uomo, in arresto cardiaco, grazie alle cure prestate nell’arco di pochi minuti, si è salvato.

La postazione è attiva da alcune settimane e prevede la presenza dell’autombulanza dalle sei della mattina alle 22.00 di sera. A bordo sono presenti un medico e un infermiere, oltre all’autista.

“ E’ una novità importante- precisa il Presidente dell’AdSP Pietro Spirito-  perché da diversi anni era stato chiuso il piccolo ambulatorio  posto alle spalle dei Silos Granari. Il porto mancava dunque di un servizio di pronto soccorso. Grazie alla disponibilità di una della società che fanno parte della rete del 118, abbiamo potuto ripristinare il servizio che si è dimostrato, come nel caso di ieri, provvidenziale.”

La scelta di assegnare all’ambulanza, come postazione, quella del molo Angioino è dovuta alla prossimità alle aree di imbarco dei passeggeri ( molo Beverello e calata Porta Massa) tra le più trafficate del porto ( ogni anno passano oltre 6 milioni di passeggeri).