Porto di Ancona: stagione positiva delle crociere

+49% passeggeri Msc Fantasia nel 2022

Ancona 7 settembre 2022 - Una stagione positiva quella delle crociere nel porto di Ancona. Il primo risultato è quello di Msc Fantasia. Domenica scorsa l’ultima toccata dell’estate 2022 che ha visto, dal 10 aprile, attraccare 22 volte la nave della compagnia di navigazione Msc Crociere, su un totale di 40 toccate crocieristiche complessive previste in questi mesi nello scalo dorico.

 I passeggeri complessivi a bordo di Msc sono stati 53.040 di cui 38.394 in transito e 14.646 fra imbarchi e sbarchi. La compagnia ha già confermato la sua presenza ad Ancona nel 2023.

La fine delle restrizioni per l’emergenza sanitaria nel crocierismo ha permesso ai passeggeri, rispetto agli ultimi due anni, di muoversi liberamente dopo l’arrivo in porto. Un fattore che ha favorito il ritorno di questo segmento turistico. Una piena ripresa che, per Msc, si è tradotto del +49% sulla presenza nel 2021 nel porto di Ancona quando i crocieristi furono 35.694 in 15 toccate.

Dalla banchina 26, i crocieristi hanno raggiunto la centrale piazza Cavour con una navetta gratuita, organizzata dall’Autorità di sistema portuale grazie ad un finanziamento della Regione Marche. Ogni domenica i passeggeri Msc hanno anche potuto usufruire delle escursioni organizzate dalla compagnia di navigazione per scoprire la bellezza delle Marche e di Ancona dove il Comune ha organizzato iniziative di accoglienza.

La stagione crocieristica 2022 prevede ancora sette attracchi, con gli arrivi delle navi Marella Explorer 2, Le Bougainville e Serenissima. In contemporanea, l’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale pensa già alle prossime stagioni. Parteciperà il 14 e il 15 settembre a Malaga al Seatrade Cruise Med, fiera internazionale di riferimento per le crociere, insieme alle altre Adsp e con il coordinamento di Assoporti. L’obiettivo è incontrare le principali compagnie di navigazione crocieristica per proporre gli scali attivi nel settore, Ancona, Pesaro e Ortona, e quindi il turismo nelle Marche e in Abruzzo, e presentare anche Adrijo, la rete dei musei virtuali di otto porti adriatici realizzata con il progetto europeo Remember.

“Le crociere sono senz’altro un’opportunità di sviluppo per i porti e le città di accoglienza – afferma il presidente dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale, Vincenzo Garofalo -, così come rappresentano uno straordinario strumento per far conoscere ai crocieristi la bellezza di territori unici come quelli di Marche e Abruzzo stimolando la crescita del turismo”.