Piattaforma di Vado ligure, accordo con la BEI

savona-porto-350x231

Via libera dal Comitato portuale di Savona alla stipula con la Banca Europea degli Investimenti (BEI) del contratto di finanziamento per la realizzazione delle opere connesse al progetto dell’infrastruttura portuale di Vado Ligure, in fase di realizzazione.  I decreti interministeriali e l’accordo procedimentale integrativo sottoscritto con il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti prevedono uno stanziamento complessivo di 125 milioni di euro, di cui 50 milioni in erogazione diretta.  Per i restanti 75 milioni, da reperire attraverso la mutualità bancaria, il Comitato ha dato mandato al presidente Miazza di procedere alla contrazione di un mutuo con oneri di ammortamento a totale carico del Bilancio dello Stato. “Condividendo l’importanza strategica nazionale del progetto per la nuova banchina portuale che consentirà l’attracco delle grandi navi di nuova generazione fino a 18 mila Teu – ha commentato il presidente Miazza – la Banca Europea è diventata uno dei partners finanziari del progetto che prevede, nel 2017 ad opere completate, la movimentazione di circa 850 mila Teu e un’offerta occupazionale  a regime pari a un totale di 650 posti di lavoro”.