Palermo, conclusa con successo la seconda edizione di Mid.Med Shipping & Energy Forum

Palermo, 4 luglio 2022 – Si è conclusa nel pomeriggio di venerdì scorso la seconda edizione di MID.MED Shipping & Energy Forum con la cerimonia dello scambio di crest tra Nave Vulcano della Marina Militare, in visita in porto in occasione della manifestazione, e il Propeller Club Port of Palermo & Catania, co-organizzatore dell’evento. Ottimo il riscontro di pubblico della due giorni svoltasi nella Sala Gialla di Palazzo dei Normanni, sede dell’ARS: 160 sono stati i partecipanti in presenza, cui si aggiungono 750 collegati al web streaming.

Il programma dell’evento ha affrontato alcuni dei temi più attuali e seguiti dell’agenda politico-economica dell’intero Paese: situazione internazionale, energia, logistica e infrastrutture, produzione agroalimentare, e trasversalmente a tutti i temi quello urgente della formazione. Oltre che dal livello molto alto degli interventi degli esperti e dei decisori, tra cui il vicepresidente Armao, gli assessori Baglieri e Falcone, personalità apicali della struttura di governance della Regione Siciliana, e gli europarlamentari Marco Campomenosi e Annalisa Tardino, rispettivamente della Commissione trasporti e di quella pesca e acquacoltura, le sessioni sono state caratterizzate da un dibattito molto intenso e partecipato, segno dell’urgenza dei temi e della necessità di discuterne.

«Un successo – ha affermato Francesco Paolo Molinelli, presidente di The International Propeller Club Port of Palermo & Catania – abbiamo riunito i protagonisti del mondo dello shipping per costruire il futuro del Mediterraneo guardando verso Sud. In questi due giorni sono stati presentati soluzioni e strumenti, sta ora agli operatori e alle istituzioni siciliani portare avanti le politiche e le azioni in grado di portare l’isola al ruolo di piattaforma strategica, energetica, logistica e produttiva cui ambisce».

La terza edizione di MID.MED SHIPPING & ENERGY FORUM si svolgerà a Catania nella tarda primavera del 2023.