Operazione SAR, la nave BLUE BROTHER nelle acque della Guinea Equatoriale

La nave BLUE BROTHER , bandiera italiana armata dalla Bambini s.p.a. di Ravenna, alle ore 04.30 del 4 dicembre scorso   veniva chiesto di dirigersi rapidamente  in acque della Guinea Equatoriale per lo svolgimento delle operazioni di search and rescue a seguito di un naufragio occorso a un mercantile di bandiera camerunense.

La BLUE BROTHER prontamente faceva rotta verso la zona indicata riuscendo a salvare, dopo ampia perlustrazione della zona di mare, resa quantomai difficoltosa dalla presenza dell’oscurità,  cinque naufraghi rinvenuti alla deriva.

Nel rispetto dei protocolli anti COVID, la BLUE BROTHER rimaneva in prossimità dei malcapitati fino all’arrivo della nave Militare della Guinea Equatoriale che provvedeva al loro  recupero in sicurezza.

Da informazioni fornite dalla Marina Militare della Guinea Equatoriale, vi sarebbero 45 naufraghi di cui 18 salvati ed un deceduto. Le restanti persone sono al momento ancora disperse in mare.