Operazione “Porto Pulito” a Marina di Camerota

561229_10200390224031430_717801186_n-350x244

Si è svolta nel porto di Marina di Camerota l’iniziativa, promossa dall’Assessorato all’Ambiente della Regione Campania e dalla Direzione marittima della Campania, “Porto pulito”, finalizzata a ripulire dai rifiuti i porticcioli turistici della regione. La manifestazione, che ha già fatto tappa a Maiori, si inquadra nella strategia dell’Assessorato all’Ambiente per la valorizzazione della risorsa mare. “Sono particolarmente soddisfatto – ha dichiarato l’assessore all’Ambiente Giovanni Romano – poiché in una sola giornata abbiamo raccolto circa 4 tonnellate di rifiuti dai fondali di questo porticciolo turistico. Ad oggi, grazie a questa iniziativa, sono circa 15 le tonnellate rimosse dal nucleo Sommozzatori della Guardia costiera dai porti della Campania”. “Sono stati recuperati – ha commentato l’ammiraglio Antonio Basile, direttore marittimo della Campania – gli oggetti più disparati: una barca intera in vetroresina di circa 4 metri di lunghezza, un cassonetto dell’immondizia, bidoni in plastica e ferro, persino una biciletta. Tali ingombranti sono il segno che occorre fare di più per l’educazione ambientale e la sensibilizzazione al rispetto della risorsa mare. L’iniziativa Porto pulito’ va in questa direzione”.  All’iniziativa hanno preso parte anche le scolaresche della zona, il sindaco di Marina di Camerota Antonio Romano con l’assessore all’Ambiente Alfonso Esposito, il capitano di Fregata Rosario Meo e il capitano di Vascello Maurizio Trogu, i vertici di Legambiente Campania, le associazioni di volontariato.