Nuovi scanner per sei porti italiani

scanner

Contratto da 19 milioni di euro. Il sistema HCVG anche a Napoli

Ci sono anche Napoli, Genova e Bari tra i sei porti che utilizzeranno nuovi scanner a raggi x ad alta energia per il controllo merci. Smiths Detection e Agenzia delle Dogane hanno infatti firmato un contratto da 19 milioni per la fornitura di sistemi per ispezioni HCVG, in grado di individuare prodotti di contrabbando, narcotici e armi, oltre che confermare l’esattezza dei dati sui carichi e  garantire la corretta applicazione di tutti gli oneri doganali. Gli scanner presentano una capacità di monitoraggio fino a 20 container, camion o TIR all’ora e sono montati su cavalletto. Riescono a penetrare attraverso acciaio spesso fino a 330 mm. Un’unica scansione del contenuto genera una dettagliata immagine radiografica che permette di distinguere i materiali organici da quelli inorganici grazie al software di imaging ViZual.