Nord Sardegna, raddoppiate le crociere nel 2012

Un rendering del Terminal di porto Torres, tra gli interventi più importanti dell'Ap nel prossimo triennio

142 navi nei porti di Olbia, Golfo Aranci e Porto Torres

 

Con la partenza dell’ultima nave prevista in porto ad Olbia, la Albatros del gruppo tedesco Phoenix Reisen, si è chiusa la stagione crocieristica dei porti del Nord Sardegna. Centoquarantadue navi da crociera, circa 280 mila passeggeri ed un flusso turistico costante dal 27 marzo al 19 dicembre per un bilancio giudicato “sorprendente”. In particolar modo per Porto Torres che, da appena 3 navi del 2011, è passato a 46 (43 del gruppo Ibero Cruceros e 3 della lussuosissima Seabourn); e Golfo Aranci, per la prima volta con 6 scali in calendario, ripartiti tra le compagnie esclusive Seadream Yacht Club, Compagnie du Ponant e Hapag-Lloyd Cruises. In crescita anche il porto di Olbia, che chiude con 90 navi e circa 200 mila passeggeri e un ingresso nel mercato delle mega ships, con i 15 scali della Costa Serena e i 4 della Carnival Breeze. “Nonostante la crisi e la flessione iniziale legata all’incidente della Concordia – spiega Paolo Piro, presidente dell’Autorità Portuale – il mercato del Mediterraneo ha reagito bene, regalando grandi numeri. Ancora una volta ci confermiamo in buona posizione nella classifica delle portualità italiane, anche se, sono certo, i tre porti di Olbia, Golfo Aranci e Porto Torres possono ancora crescere, migliorando, nel contempo, la loro offerta sia in termini infrastrutturali che escursionistici”.

Da questo punto di vista saranno essenziali gli interventi previsti dai piani regolatori portuali, attualmente in fase di approvazione. “Si tratta di opere non più rinviabili per garantire la piena funzionalità dei nostri porti – continua Piro – interventi che le compagnie richiedono costantemente, pena la cancellazione dagli itinerari”.

Positive, a tal proposito, le previsioni per il 2013. “In attesa della chiusura del calendario, prevista per il mese di marzo, – sottolinea Piro – abbiamo già superato i cento scali, ai quali, sono certo, si aggiungeranno altre prenotazioni nei prossimi mesi, che ci riporteranno ai numeri della stagione appena chiusa”. Tra le novità più attese, i 32 scali della Msc, 28 dei quali della Sinfonia, che riproporrà la formula Home Port all’Isola Bianca, sempre con l’opzione tournaround – con possibilità di sbarco ed imbarco ogni settimana; i 15 della Costa Serena, con la stessa possibilità di imbarco e sbarco da Olbia; il ritorno di Carnival con 4 scali e il viaggio inaugurale della Sunshine (il cui varo è previsto a maggio 2013), che sceglierà l’Isola Bianca come seconda tappa italiana.

Cambierà nel 2013 anche la strategia promozionale dell’Ap. “Insieme alle fiere del crocierismo e agli appuntamenti dell’associazione MedCruise – continua Piro – ci affacciamo al 2013 con un nuovo sito web istituzionale dedicato ai servizi del porto e alle proposte di escursione per le crociere. La nuova pagina www.cruise.apns.it, per il momento esclusivamente in inglese, è stata realizzata internamente e a costo zero dall’ufficio Comunicazione & Marketing, con l’obiettivo di far interfacciare i nostri porti e il territorio del Nord Sardegna oltreoceano. Con un semplice click saremo in grado di rilasciare aggiornamenti costanti ed in tempo reale sull’evoluzione dei porti e sull’offerta del territorio”.