Napoli, segnali invertiti per ingannare i turisti

FOTO 09 013

Una pellicola permetteva di cambiare le direzioni indicate

Indirizzare i crocieristi provenienti dalla Stazione Marittima verso la tana del lupo. Quella Piazza Farnese, nota per la presenza di abusivi e truffatori (iPad e iPhone gli articoli che vanno per la maggiore), teatro ideale per uno scippo a danno di malcapitati e sprovveduti turisti. È l’ultima frontiera della truffa made in Naples: la falsificazione della segnaletica stradale. A farne le spese i nuovi cartelli in prossimità di via Marina approntati da Comune e Autorità portuale per migliorare l’accoglienza ai visitatori in vista della ripresa della stagione crocieristica. Come? Sovrapponendo una pellicola alle frecce che indicano per il raggiungimento di Piazza Municipio, il percorso pedonale del Maschio Angioino (verso sinistra). A scoprire la manomissione (la freccia, perfettamente imitata, indicava la direzione sbagliata verso destra) l’assessore al Turismo Antonella di Nocera nel corso di una ispezione. “Un fatto eclatante – spiega a Repubblica  –  che sottolinea la continua attenzione che nella nostra città deve essere necessariamente realizzata nella cura per l’accoglienza dei turisti”. La pellicola è stata rimossa dal personale dell’Ap. Ora, in collaborazione con il Comune si studia la possibilità di installare nuovi cartelloni a prova di manomissione.